Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 4.9 stelle
    4.9 / 5 (18 )
  • Vota!


Instagram TV è la nuova app lanciata da Instagram il 20 Giugno 2018 con hashtag #IGTV. L’annuncio è stato dato dal fondatore della famosa app insieme alla condivisione della notizia che la community di Instagram aveva recentemente superato il miliardo di utenti.
Totalmente in accordo con il principio ormai consolidato e trainante del “mobile first“, Instagram TV risponde all’esigenza di costruire una piattaforma completamente dedicata al video per fruizione da cellulare. Il risultato è una proposta originale e sfidante che mira a rivoluzionare abitudini di formato e scatenare possibilità creative e, inutile a dirlo, di business. 
 
Ma quali sono le peculiarità di Instagram TV? Come funziona, quali novità apporta alle funzioni video di altri social già esistenti? Perché usare Instagram TV piuttosto di Youtube o altri social network dedicati? Come fare per sfruttare al massimo le sue caratteristiche? Proviamo a scoprirlo insieme.

Instagram TV: qual è la novità?

Il giorno di lancio di Instagram TV, Kevin Systrom, padre di IGTV, ha accompagnato il suo discorso di presentazione della nuova app con questa dichiarazione: “i video meritano uno spazio migliore sui cellulari”. In questo modo il cofounder di Instagram ha voluto sottolineare che la novità principale di Instagram TV consiste nel fatto di proporsi come una risorsa pensata e creata con assoluta esclusività per la fruizione del video da mobile.
Dati alla mano, dice sempre Systrom, i teen-agers americani guardano la TV il 40% in meno di 5 anni fa, optando per la visione di video on demand o in rete. In Italia il trend degli ultimi anni non è tanto diverso, e se aggiungiamo a quest’analisi i dati relativi alla Total Digital Audience (fonte Audiweb), apprendiamo che della quantità media giornaliera di connessioni a internet, oltre la metà sono effettuate esclusivamente da mobile. 

instagram tv digital audience

Alla luce di queste semplici evidenze, è facilmente deducibile che investire su prodotti dedicati al mezzo portatile è un’opzione ricca di prospettive e di guadagno. Come se non bastasse, un target come quello dei teenagers, sfuggente e dinamico, è un bacino di utenza che ha già dimostrato un forte gradimento per Instagram: offrire uno strumento ulteriore per rimanere legato all’app è una grande mossa strategica a livello commerciale.
Non c’è dubbio quindi che l’investimento su Instagram TV è una scelta ben ponderata e assolutamente interessante per i suoi autori e per tutti coloro che ne vogliono comprendere le prospettive economiche e creative. Vediamo meglio come funziona. 

Instagram TV: cos’è e come funziona

Instagram TV è anzitutto una sfida. Un’app figlia di Instagram e allo stesso tempo indipendente da essa. Le due piattaforme sono collegate tra loro, ma possono essere usate separatamente. Scaricare l’app di Instagram TV fa in modo che tu abbia diretto accesso ai contenuti video già al suo interno, che il tuo profilo venga ereditato da Instagram e che tu possa avere istantaneamente il tuo canale collegato al tuo account. Da Instagram puoi passare a Instagram TV attraverso un pulsante presente sulla tua dashboard, e da Instagram TV puoi tornare a interagire con Instagram per visitare i profili e per condividere video in direct. 

 

Cosa si può fare con Instagram TV

Scaricando Instagram TV gli utenti potranno essenzialmente svolgere queste operazioni:

  1. Caricare video verticali di durata superiore a un minuto (vincolo di tempo imposto per i video su Instagram), fino ad un massimo di un’ora. In questi primi mesi, tuttavia, solo alcuni utenti hanno la possibilità di sfruttare il massimo del tempo consentito per i video. Per la maggior parte degli iscritti è per ora possibile arrivare a video di soli 10 minuti;
  2. Avere un proprio canale e seguire quelli degli altri;
  3. Swippare” i contenuti scorrendo con le dita alla ricerca di video adatti ai propri gusti;
  4. Surfare tra i canali attraverso le categorie “per te”, “persone che segui” “popolari” e “continua a guardare”;
  5. Mostrare gradimento per il video con il classico pulsantino a cuore;
  6. Seguire i canali che ci piacciono di più;
  7. Condividere i video preferiti sugli altri social o all’interno di instagram via “direct” ai tuoi amici.

Cosa NON si può fare con Instagram TV (almeno per ora):

I video pubblicabili e fruibili su Instagram TV sono “solo video”. Niente testi di accompagnamento a parte il titolo descrittivo, e nessuna possibilità di lasciare commenti, almeno per ora. Bisogna dire però che la mancanza di queste forme di interazione tradisce un minimo la naturale aspettativa a cui ci hanno abituato le piattaforme social, fatte di ibridazione di linguaggi e di massima possibilità di interazione. 

La sfida creativa di Instagram TV: il video verticale 

 

Si sa che la tecnologia ci rende tutti un po’ più “choosy”, ma l’idea di ruotare il cellulare ogni qual volta vogliamo godere della visione migliore di un video infastidisce un po’ tutti. Ecco che la trovata di Instagram TV come app di video sharing che rispetta la modalità naturale di fruizione del cellulare non è affatto una banalità.  
Tralasciando per un momento il lato puramente commerciale, la caratteristica più affascinante di Instagram TV riguarda proprio la sua condizione di utilizzo della verticalità dell’immagine video. Questa modalità di ripresa, al di là dell’uso generalmente considerato scorretto per la maggior parte delle piattaforme (che infatti non ne consentono una visione a tutto schermo come succede per il video orizzontale), ha cominciato a prendere piede grazie alle Stories ed evidentemente ha reso palese quanto fosse comodo il formato allungato.

Ecco che si pone una bellissima sfida espressiva per i creators di contenuti multimediali. La storia del video ha visto susseguirsi una gran quantità di formati diversi, ce ne accorgiamo anche solo scorrendo il vecchio standard televisivo di 4/3, quello cinematografico di 16/9, per approdare al recentissimo formato quadrato che sta prendendo piede su Facebook, ma quello verticale è del tutto inedito. Stories a parte, non siamo ancora abituati a “pensare” un’immagine video in questa proporzione. Il linguaggio è tutto da esplorare, scoprire, provare; occorrerà del tempo per trovare il linguaggio adatto a questa nuova esperienza di visione.

Quali video sono più adatti Instagram TV?

La piattaforma di IGTV è ancora ai suoi primi passi, e può essere difficile comprendere quali saranno i suoi sviluppi. Il suo futuro dipenderà molto da quanto le persone la troveranno utile, semplice e divertente da utilizzare, e questo dipenderà a sua volta dalle integrazioni di nuove funzionalità da parte degli sviluppatori dell’app.
Per quanto riguarda che tipo di contenuto video sia più adatto a Instagram TV, sono assolutamente d’accordo con chi dice che il video verticale è un’intrigante opportunità espressiva, ma non è adatto a raccontare ogni cosa. Non si può, come già stanno facendo in molti, prendere qualsiasi video preesistente e caricarlo su IGTV adattandolo in modo improprio al contenitore.  
In questo momento di “presente in potenza” dell’app di IGTV, cerchiamo di indovinare insieme quello che sarebbe meglio mostrare su Instagram TV e quello che invece è assolutamente sconsigliabile mettere sulla piattaforma.    

6 tipologie di contenuti video assolutamente adatti per IGTV

 

Instagram tv ok

 

  1. IGTV è ideale per raccontare le persone. Cosa c’è di più adatto a un formato verticale dell’interezza di una persona? Il formato video tradizionale, nel suo vincolo orizzontale, ha sempre dovuto ritagliare la figura umana in quadratini che non ne hanno mai valorizzato la sua figura integrale, dalla testa ai piedi. Questo non ha solamente un significato tecnico, ma comprende un’enorme potenzialità espressiva per quel che riguarda la comunicazione interpersonale che può essere trasmessa attraverso il video.
    Grandi opportunità quindi per passati e futuri vloggers, influencers, celebrities che si vogliono raccontare a pieno e sviluppare un rapporto strettissimo con la propria audience. Lo stesso vale per interviste e piccoli lavori di reportage antropologico. Ovunque c’è un individuo, può esserci un contenuto adatto a questo strumento.
  2.  IGTV funziona perfettamente per il fashion retail. Il settore dell’abbigliamento può essere splendidamente promosso attraverso IGTV: video di sfilate, showreel di prodotti in vendita, vetrine animate sono tutte perfettamente adatte a sfruttare la visione verticale di Instagram TV.
  3. Oggetti di design e architettura possono fare splendida mostra di sè nel formato video di Instagram TV. La verticale in fotografia dona eleganza e sobrietà ai soggetti still-life, mentre edifici e oggetti di Interior Design vengono espressi al meglio se guardati e mostrati seguendo il loro sviluppo in verso ascendente.
  4. Il food, sopratutto nei casi in cui l’estetica del piatto è importante quanto il gusto, risponde allo stesso canone espressivo della fotografia di design, rendendo meglio la sua forma nel formato verticale.
  5. Cronache di eventi e flash news con commenti. Ricordando che Instagram TV è, appunto, una TV, saranno di grandissima importanza i contenuti di informazione erogati da digital journalists, bloggers e appassionati di real time di ogni genere.
  6. Vertical web series. Non esiste ancora ma mi piacerebbe vedere nascere questo format. Per l’intrattenimento, non faccio fatica a immaginare lo sviluppo di originalissime web series studiate per la visione verticale, con tutto ciò che a livello tecnico e linguistico comporta. 

Soluzioni video assolutamente da evitare per IGTV

 

Instagram TV cose da non fare

 

  1. Video nati per il formato orizzontale caricati su IGTV senza nessuna rielaborazione appropriata dello stile visivo. Lo stanno facendo in molti, quasi tutti. I video si presentano o privati delle parti laterali (andando ad amputare le immagini privandole di dettagli importanti), oppure centrati e ristretti nella verticale, mortificati dal contenitore non adatto (non si possono ingrandire ruotando lo schermo e rimangono troppo piccoli per permetterne una buona visione). 
  2. Chiedere agli utenti di ruotare il cellulare per una migliore visualizzazione del video. Se andiamo su Instagram TV è per non eseguire più questo passaggio, altrimenti si può rimanere su Youtube.
  3. Più di una persona contemporaneamente nell’immagine. Abbiamo detto che IGTV è ideale per raccontare le persone, sì, ma una alla volta. Due soggetti insieme che si contendono uno scenario verticale rischiano di far perdere d’efficacia alla comunicazione (o vengono entrambe tagliate, o devono essere riprese a una distanza maggiore dalla classica lunghezza del selfie ottenendo un effetto meno diretto). 

 

Dubbi, polemiche e perplessità intorno a Instagram TV

La nuova arrivata di casa Instagram non ha sollevato solo interesse ed entusiasmo, ma anche qualche polemica. Molti articoli online, soprattutto in lingua inglese, si sono dimostrati piuttosto critici riguardo al lancio di Instagram TV. Le domande degli scettici girano tutte intorno alla reale necessità di avere un’ulteriore piattaforma di video sharing. Dopo Youtube, Snapchat, le Facebook e Instagram Stories, a cosa dovrebbe servire la nuova IGTV? 

Come abbiamo visto, Instagram TV è l’ultima arrivata nel panorama delle piattaforme video e, in effetti, adotta molte delle peculiarità dei suoi competitors diretti ed è ancora mancante di molte funzionalità che, almeno per ora, non la fanno sembrare una risorsa irrinunciabile nel nostro pacchetto di app preferite. 
Quello che viene rimproverato maggiormente a questa prima versione di IGTV sarebbe:

  1. Di essere un “clone” delle altre applicazioni di video sharing;
  2. Di uscire troppo dalla natura di Instagram: nata per le foto, dovrebbe rimanere legata alla sua tipologia di content;
  3. Il fatto di non avere un motore di ricerca interno che permetta un’efficace orientamento nei contenuti;
  4. Una certa debolezza del sistema di indicizzazione video;

Come si è potuto leggere, chi scrive è convinta che Instagram TV non manchi di prospettive interessanti, prima per il suo lato di sviluppi creativi e poi per quelli economici correlati.
L’originalità di IGTV sta nel puntare sul mobile e sui suoi utenti sempre più veloci e smart, oltre che sull’interesse che le aziende possono avere verso di loro.

Un futuro possibile per IGTV

Non c’è dubbio che quest’app presenti delle lacune che ci si immagina vengano presto colmate. 
Ci si aspetta l’integrazione di maggiori funzionalità che migliorino l’indicizzazione interna, per esempio. Allo stesso modo non può mancare in futuro la possibilità di interagire direttamente con i contenuti e con i loro creators attraverso commenti e messaggi.
È prevedibile l’inserimento, in futuro, delle trasmissioni in diretta, esattamente come già accade in Youtube e Facebook.
IGTV potrebbe anche essere potenziata e ampliata internamente con strumenti per il videoediting. Modificare e personalizzare i video rimanendo dentro l’app sarebbe un servizio molto gradito peri i suoi utenti. 
Come possiamo vedere, sono numerosi gli scenari auspicabili per Instagram TV. Come studiosi, professionisti e appassionati di Digital Communication non possiamo di certo farci mancare l’approfondimento e l’osservazione di ogni nuovo strumento che esce sul mercato.

Rimaniamo dunque a guardare, e nel frattempo a provare, cosa ci riserverà la casa di Instagram. Se nel frattempo vuoi dirmi come la pensi a riguardo, commenta l’articolo o condividilo sui social per allargare il dibattito ai tuoi amici.
Se invece sei curioso di conoscere meglio le tecniche di Instagram Marketing, puoi leggere l’articolo relativo a come fare marketing su Instagram, dare un’occhiata agli articoli correlati o pensare di iscriverti al corso di Instagram Marketing di Digital-Coach.

ARTICOLI CORRELATI

   instagram influencer

Paola Palombi
Digital content manager, videomaker, fotografa, neverending student. Sono in continua evoluzione, animata da passione e curiosità per tutto ciò che è comunicazione. Mi piace scrivere, per parole e per immagini, soprattutto di web, cinema e fotografia.
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]