Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 4.8 stelle
    4.8 / 5 (36 )
  • Vota!


Cos’è l’AMP (Accelerated Mobile Pages) e perché è importante attivarlo? La versione AMP nelle pagine web sta via via diventando sempre più importante nel campo del mobile marketing. Si tratta infatti di una versione che permette di caricare i siti web in maniera quattro volte più velocemente alla normale versione.

Man mano che la tecnologia avanza e che il mondo diventa più frenetico. La velocità di caricamento delle pagine diviene indispensabile e Google, che rimane sempre al passo coi tempi, ha introdotto ormai da un po’ di tempo la possibilità di inserire la versione AMP sul proprio sito.

AMP: che cos’è?

Una pagina AMP non è molto diversa da una normale, si basa pur sempre su HTML, CSS o Javascript. Quello che fa Google AMP è inserire delle restrizioni a livello di immagini e tag all’interno della suddetta pagina. In questo modo il caricamento del sito avverrà più velocemente.

Di che tipo di restrizioni parliamo?

Facciamo qualche esempio: se in un articolo del tuo sito sono state inserite delle immagini molto pesanti, oppure il tuo website risulta essere pesante non solo a livello di immagini ma anche di struttura uno smartphone farà più fatica a caricarlo.

Vi è mai capitato di uscire dalla pagina di un sito perché quest’ultima ci metteva troppo a caricarsi?

Ecco, di base gli utenti non vogliono perdere tempo. Il mondo si sta velocizzando sempre di più e chi non sta al passo rimane inesorabilmente indietro e non riuscirà a raggiungere i suoi obiettivi.

Allo stesso modo, se il tuo sito è strutturato in maniera troppo complicata, con immagini e video molto pesanti, la maggior parte degli utenti che arriveranno sulla tua pagina se ne andranno subito. Non aspetteranno un caricamento troppo lento.

La versione AMP di Google permette che il caricamento delle tue pagine avvenga in maniera quattro volte (4x) superiore al normale. Questo perché vengono applicate alcune restrizioni e alleggerite le immagini di modo che gli utenti possano vedere caricata la pagina nel minor tempo possibile. Scopri come attivare l’AMP.

Perché è importante la versione AMP?

La versione AMP sta acquisendo man mano sempre più importanza e comprenderne il motivo è piuttosto semplice.

Grazie a Google AMP l’esperienza dell’utente viene velocizzata e resa più immediata. È stato infatti dimostrato che le pagine AMP si caricano quattro volte più velocemente rispetto a quelle normali.

Che cosa significa? Che l’utente visualizzerà la tua pagina praticamente subito e si sentirà più invogliato a rimanerci e a saltare da un link all’altro aumentando quindi la frequenza di rimbalzo del sito.

Un altro aspetto che al giorno d’oggi non si può non prendere in considerazione è quello del Mobile First Index al quale si è passati già da un po’ di tempo.

Se qualche anno fa gli utenti visualizzavano le pagine web soprattutto da un computer o da un laptop, al giorno d’oggi, la maggior parte delle visite che un sito riceve arriva da mobile. Questo è un elemento essenziale per comprendere l’importanza della versione AMP.

Pare ovvio che, nonostante gli smartphone e i tablet siano ormai al livello dei computer, impieghino comunque più tempo per caricare delle pagine web molto pesanti. Questo fatto è dato anche dalla connessione dati dei dispositivi mobili.

La versione AMP non solo carica le pagine più velocemente, ma avendo al suo interno delle restrizioni che quindi bloccano determinati elementi, permettono agli utenti di risparmiare del traffico dati.

Il risparmio dei giga, al giorno d’oggi, è estremamente importante, per questo motivo bisogna sapere come attivare la versione amp di una pagina web.

 

 

La versione AMP piace soprattutto a Google

Altro elemento di rilievo delle pagine AMP è dato dall’occhio di riguardo che Google ha nei loro confronti. Il programma è di proprietà della società di Mountain View ed è ovvio che cerchi in tutti i modi di agevolarlo.

Google vede di buon occhio tutti quei siti che inseriscono la versione AMP e infatti, anche a livello di ottimizzazione, la grande G tende a premiare le pagine AMP.

Piace così tanto a Google che il progetto non si è fermato alle sole pagine internet, ma è arrivato alle famose stories che tutti conosciamo. Come funzionano? Leggi la pagina di approfondimento sulle AMP Stories.

Le AMP vengono inserite immediatamente nella cache del motore di ricerca e non solo vengono caricate in maniera quasi istantanea, ma risultano avere molte più possibilità di posizionarsi a livello di ottimizzazione SEO.

AMP: prove concrete

Per avere una visione più concreta e comprendere meglio come le pagine AMP possano migliorare le prestazioni del tuo sito, basta andare su PageSpeed Insights. Si tratta di un servizio gratuito offerto da Google che permette di misurare la velocità di caricamento del tuo sito.

Utilizzando PageSpeed Insights potrai vedere la differenza tra la velocità di una pagina AMP e di una normale.

Qui di seguito viene mostrato come una normale pagina di un sito viene caricata da un dispositivo mobile.

versione no amp

Al contrario, è strabiliante notare come una pagina AMP vada a migliorare nettamente la velocità di caricamento da un dispositivo mobile.

versione con amp

Come nasce Google AMP

Il progetto delle Accelerated Mobile Page è nato nell’ottobre del 2015 ed è stato reso concreto durante i primi mesi del 2016. Google si è infatti resa conto che sempre più persone utilizzavano i propri dispositivi mobili per navigare sul web.

L’idea è stata vista subito di buon occhio da tantissimi siti e testate giornalistiche che hanno visto nella versione AMP una nuova opportunità di crescita.

Di seguito troverai alcuni Case Studies a riprova del fatto che, oltre a essere comoda, l’AMP può davvero migliorare il tuo business.

Qualche esempio pratico della versione AMP

Che tu abbia un e-commerce, un blog o un sito web, al giorno d’oggi non puoi non avere una versione AMP del tuo business online. Questo perché molto studi hanno provato che avere una versione AMP migliora sensibilmente le performance del tuo business portando maggiore traffico e aumentando la percentuale di rimbalzo.

Di seguito troverai alcuni Case Studies e altrettanti numeri per avere un’idea più chiara di quanto la versione AMP aiuti un sito a migliorare e a ottenere maggiore traffico e di conseguenza maggiori conversioni.

cos'è ampWired

Quello di Wired è forse il case study più interessante: il sito è famoso in tutto il mondo ed è stato tradotto in tantissime lingue tra cui l’italiano. Il loro motto è: “Incontrare il pubblico ovunque si trovi online”. 

Secondo lo studio di Amp Project la testata è stata una delle prime a vedere nella versione AMP un’ottima opportunità di crescita e ha preso la palla al balzo.

La redazione di Wired ha infatti cominciato a creare versioni AMP di quasi tutti i propri articoli (ovviamente, in 24 anni di attività il lavoro per loro non è ancora finito) e tutto è iniziato nel 2016.

Secondo i numeri forniti dallo studio effettuato, Wired è riuscito ad aumentare il proprio CTR organico del 25% e quello in ADS tramite la versione AMP del 63%.

Si tratta di risultati stupefacenti che risalgono ormai a due anni fa, grazie alla versione AMP delle proprie pagine, Wired è sicuramente riuscita a migliorare sensibilmente il proprio traffico e a ottenere ancora più visitatori e iscritti sulla propria testata.

 

 

perché attivare ampThe Washington Post

The Washington Post ha sempre basato la propria testata online sulla velocità di caricamento delle pagine: proprio per questo è stata una delle prime ad approfittare della versione AMP.

Il sito si è infatti reso conto che il 55% del proprio traffico arrivava da dispositivi mobili e di conseguenza ha deciso di regalare ai propri utenti un’esperienza più immediata.

David Merrel, il Senior Product Manager, dichiara che: “Non importa quanto sia buono il giornalismo che facciamo, se le nostre pagine si caricano lentamente, i visitatori se ne andranno”.

Su questo ragionamento lo staff del Washington Post ha iniziato a migliorare le proprie pagine e articoli creandone le versioni AMP che hanno portato con sé dei numeri impressionanti.

Sono più di mille oggi le pagine AMP del Washington Post e lo stesso Merrel ha affermato che, in confronto al sito tradizionale, le versioni AMP si caricano l’88% più velocemente.

Le modifiche hanno portato a maggiori visite e frequenze di rimbalzo perché le persone sono più invogliate a fare click sugli articoli della testata sapendo che le loro pagine si caricheranno più velocemente rispetto ad altre testate.

Secondo le statistiche di The Washington Post il numero dei visitatori che tornano sul sito ogni sette giorni è aumentato del 23%.

cos'è ampFastCommerce

La compagnia situata in Brasile offre servizi di e-commerce a oltre 35.000 aziende ed è stata una delle prime società a rendersi conto degli enormi vantaggi che le pagine AMP avrebbero apportato al business dell’e-commerce.

FastCommerce nel corso della sua attività a creato le versioni AMP di oltre due milioni di pagine.

Lo scopo principale di questa compagnia è ovviamente vendere e grazie alle pagine AMP che si caricano in maniera immediata.

FastCommerce ha constatato che le conversioni, su tutte le aziende di cui si occupano, sono aumentate del 15%.

Vuoi saperne di più sull’ottimizzazione degli articoli? Dai un’occhiata al nostro Corso SEO Manager!

Articoli Correlati

amp e seo specialist   amp e seo manager

 

Sara Tamisari
Romana, laureata in Editoria e Scrittura. Social Media Specialist, SEO Copywriter e Correttrice di Bozze.
Libri e videogiochi sono la sua passione. Quelli belli, Quelli di Fantascienza, quelli che affrontano tematiche LGBT, quelli che portano a una maggiore consapevolezza di se stessi. Diventano ossessione, tanto che scriverci sopra è ormai indispensabile. Founder di AndroideClandestina.com: l'ossessione diventa blog.