Seleziona una pagina

Vuoi sviluppare il fatturato grazie a messaggi pubblicitari mirati a suscitare l’interesse dei tuoi clienti? Vuoi diffondere la brand awareness della tua azienda usando canali di comunicazione dinamici e flessibili? Allora devi entrare nel fantastico mondo del social media marketing e, più in dettaglio, devi aprire una pagina aziendale Facebook, tuttora uno dei social più frequentati e attivi in Italia e nel mondo. 

Facebook per le aziende: perché è utile

Per conoscere e farsi conoscere

In Italia circa 35 milioni di persone usano i social media e la quasi totalità è presente su Facebook che è anche uno dei canali più attivi, dove le persone amano esprimere liberamente le loro opinioni e condividere interessi privati. (1) Ciò rende Facebook un canale privilegiato per creare delle comunità unite da valori e da interessi comuni, che sono dei potenti collanti per per fidelizzare i clienti, per individuarne quanto prima i loro nuovi bisogni e per creare brand awareness.

Per individuare mercati nuovi

Facebook continua a raccogliere un’immensa mole di informazioni e di connessioni anche attraverso Whatsapp, Messenger e Instagram, app di messaggistica e canale social di sua proprietà. Tutti questi dati, ovviamente in forma anonima, sono a disposizione delle imprese per individuare gruppi di persone con caratteristiche e comportamenti simili ai propri clienti. Ciò può essere molto utile, ad esempio, per fare campagne pubblicitarie mirate o per entrare in un mercato nuovo affine al tuo per abitudini e comportamenti

Per essere presente in un canale social versatile e dinamico

Ciò assicura l’enorme vantaggio di intercettare quanto prima trend di mercato e di avere a disposizione suggerimenti e strumenti sempre nuovi da usare per sviluppare il proprio business. A titolo esemplificativo ricordo il continuo aggiornamento di formati e posizionamenti disponibili per fare campagne pubblicitarie, gli Insight che forniscono informazioni sempre più dettagliate sui fan della propria pagina e strumenti quali il nuovo Workplace, uno strumento che permette di creare gruppi di lavoro dove si scambiano informazioni e feedback in tempo reale, evitando l’organizzazione di numerose riunioni.

Se a questo punto sono riuscita a suscitare il tuo interesse e se hai ancora qualche minuto,  prosegui la lettura per capire quali strumenti hai a disposizione affinché la tua azienda tragga il massimo beneficio dal canale social per antonomasia.

Pagina Facebook per aziende: zero costi, tanti vantaggi

Premessa doverosa: prima di aprire una pagina aziendale Facebook, occorre definire la strategia complessiva di social media marketing, individuando il target da raggiungere, gli obiettivi, i parametri di misurazione, i canali da utilizzare, il loro ruolo, il tono di voce, i valori da comunicare e il piano editoriale. Più la definizione della strategia è dettagliata e più sarà proficua la presenza social dell’azienda.

A cosa serve la pagina aziendale Facebook?

Facebook per interagire con i clienti

Facebook per interagire

Senza dubbio il vantaggio principale di avere una pagina aziendale Facebook è quello di approfondire la conoscenza del proprio mercato e di individuare potenziali Clienti affini che possano diventare la fonte di un importante sviluppo di business.

Gli strumenti disponibili per fare ciò sono molteplici e sempre in evoluzione, hanno però tutti in comune il fatto di stimolare l’interazione e di rendere più umano e immediato il rapporto azienda-cliente. Tra questi ricordo, solo a titolo esemplificativo, i post “tradizionali”, la creazione di eventi e di raccolte fondi, la pubblicazione di stories e di dirette video, la gestione dei fan anche attraverso la creazione di gruppi che si aggregano intorno ad argomenti di interesse comune.

Tutti questi strumenti possono diventare potentissimi canali di comunicazione e di fidelizzazione, tieni presente però che per essere davvero efficaci devono essere presidiati da un community manager che intervenga nelle conversazioni per ascoltare, comunicare anche per gestire eventuali situazioni di crisi. 

Detto ciò, è doveroso ricordare che con la pagina aziendale Facebook puoi anche:

  • aumentare la brand awareness e portare nuovi utenti profilati sul sito aziendale. In modo molto semplice, Facebook dà la possibilità di linkare la pagina al sito aziendale con i pixel, senza contare il fatto che la pagina stessa è indicizzata da Google e dà quindi maggiore visibilità all’azienda
  • avere preziose informazioni su chi ha visitato la pagina e su come/quando ha interagito con essa. Questi dati li trovi in Insight e sono utilissimi per creare e gestire messaggi che stimolino l’interazione col proprio pubblico o con pubblici affini, anche a livello individuale
  • sapere cosa fa la concorrenza presente su Facebook. Aggiungendo in Insight alcune pagine da monitorare, puoi tenere sotto controllo i post e la community dei siti che ti interessano
  • comunicare one-to-one con Messenger, un’app di messaggistica istantanea che potrebbe servire alle aziende per fare customer service (puoi anche impostare risposte automatiche), contattare personalmente chi ha interagito con una pubblicità o per risolvere situazioni critiche.
  • gestire il profilo Instagram aziendale, presidiando così un altro canale social in grande espansione e di proprietà di Facebook

Last but not least, ricorda che la pagina aziendale Facebook è gratuita e che il fatto di essere presente in un social network così autorevole e importante, aggiunge comunque un tocco di credibilità a ogni azienda. 

Come faccio una pagina aziendale Facebook?

Per prima cosa ti anticipo che creare una pagina aziendale Facebook è molto semplice e il tutto può essere sintetizzato in 3 passaggi.

  1. Innanzitutto devi avere un profilo personale dal quale creare una pagina aziendale Facebook semplicemente cliccando sul pulsante “Crea” e poi selezionando “Pagina”. Tranquillo, nella pagina aziendale non apparirà il tuo nome e neppure il nome delle persone che la gestiranno.
  2.  A questo punto devi aprire il menu a tendina “Impostazioni” (lo trovi in alto a destra) e a ogni voce indicare le tue preferenze. In questa sezione, ad esempio, decidi l’immagine grafica della pagina, dai i ruoli alle persone che dovranno gestirla, dai i permessi per condividere e fare il download dei post, definisci chi può visualizzare i contenuti pubblicati, imposti i filtri contro le volgarità, scegli di pubblicare in più lingue ecc. In questa sezione puoi anche impostare le funzionalità di Messenger e di Instagram
  3. Fatto questo, torni sulla Home della pagina, aggiungi il logo o una foto che rappresenti la tua azienda, carichi un’immagine di copertina e il gioco è fatto, sei pronto per pubblicare il tuo primo post e misurare l’effetto che fa. Mi raccomando però, non scordarti di attivare i pixel per misurare l’impatto che ogni azione su Facebook potrebbe avere sul sito aziendale! 

Ti sembra tutto troppo semplice? In effetti le “difficoltà” non stanno nel creare la pagina aziendale Facebook, ma nel renderla attraente e trasformarla in un vivace punto di interazione col tuo mercato. A questo scopo può aiutare ricorrere a inserzioni pubblicitarie che, ahimè, sono a pagamento.

 

Pubblicità su Facebook: indicazioni di base

Prima di iniziare qualsiasi forma di pubblicità sulla pagina aziendale Facebook, assicurati che questo sia il canale più efficace per raggiungere il tuo pubblico e che il tutto sia in linea con la social media strategy nel suo complesso.

A questo punto devi:

  1. Definire un obiettivo preciso
  2. Definire un pubblico specifico 
  3. Definire la copertura e la frequenza
  4. Definire il timing e la durata totale
  5. Definire il budget che può essere totale o suddiviso per giorni

Tieni presente che durante la definizione di questi parametri, Facebook dà preziose indicazioni e feedback per creare una campagna fai-da-te che abbia una probabilità ragionevole di raggiungere il pubblico selezionato e soprattutto di catturarne l’attenzione.

Puoi iniziare ora a creare la tua inserzione, a metterla on line e a controllare in tempo reale se e come stai raggiungendo gli obiettivi prefissati. 

La pubblicità su Facebook funziona?

Facebook per raggiungere gli obiettivi aziendali

Facebook per raggiungere gli obiettivi aziendali

Certo che si, soprattutto se si fanno campagne pubblicitarie con obiettivi ben definiti e con una creatività innovativa che usi video o foto a forte impatto emotivo.

Perché dovrei scegliere Facebook per fare pubblicità?

  1. Perché é personalizzabile. Grazie alle innumerevoli informazioni in possesso di Facebook, puoi definire il pubblico di riferimento e le modalità di invio delle inserzioni pubblicitarie in base a moltissime variabili, in modo da massimizzare il livello di interesse suscitato
  2. Perché è flessibile, nel senso che non prevede un budget minimo che dà la possibilità di fare test per capire cosa funziona meglio on line. Ciò rende Facebook un canale pubblicitario utile sia a piccole che a grandi imprese che vogliano raggiungere obiettivi di svariato impatto sul business. Ad esempio le campagne pubblicitarie Facebook possono essere efficacissime come strumento di internazionalizzazione, oppure più semplicemente per attirare persone nel proprio punto vendita. 
  3. Perché è misurabile e in tempo reale puoi decidere di modificare l’impostazione e le modalità di invio dell’inserzione pubblicitaria. Puoi anche scegliere i dati che vuoi monitorare e crearti report personalizzati in sostituzione di quelli già proposti da Facebook
  4. Perché è facile e veloce da creare anche grazie al supporto di Facebook che ti accompagna in ogni fase. Puoi anche salvare campagne o pubblici di particolare interesse, da riattivare in momenti successivi con un semplice click
  5. Perché è contagiosa. Grazie alle connessioni create da Facebook, l’inserzione pubblicitaria può essere trasmessa facilmente dal tuo pubblico alla loro rete.

Quanto costa la pubblicità su Facebook?

Dipende da te, questa è la vera bella notizia! 

Facebook dà la possibilità di controllare quanto si spende in diversi modi e a priori ti dà anche le informazioni per capire se con un certo budget ha senso iniziare o meno una campagna pubblicitaria. Più in dettaglio, prima di lanciare una campagna pubblicitaria, Facebook chiede di fissare il budget massimo e questo non può essere superato in alcun modo.

A seguire devi decidere come spendere questo budget partecipando ad aste per occupare lo spazio pubblicitario che più ti interessa. Basta solo che fissi il prezzo massimo che sei disposto a spendere per una azione dell’utente (impression, click o visualizzazione) e poi fa tutto Facebook, compreso l’invio di suggerimenti su come ottimizzare la distribuzione del budget in corso d’opera.

Come creo la pubblicità su Facebook?

In sintesi hai due possibilità:

  1. Selezionare Gestisci inserzioni che trovi nella tua pagina aziendale Facebook. Ti si aprirà un percorso guidato molto semplice che ti permetterà di creare campagne fai-da-te. Questo strumento è consigliabile se vuoi attivare campagne saltuarie, se vuoi fare una prova di come funziona il tutto e se per qualche motivo non vuoi coinvolgere un’agenzia. 
  2. Usare Facebook business manager se invece pensi di investire più tempo e soldi in questo canale social, coinvolgendo agenzie esperte in che ti aiutino a raggiungere i tuoi obiettivi in modo più efficace e in minor tempo.

 

Vuoi avere più informazioni? Allora ti consiglio vivamente di partecipare al corso Facebook Marketing o ai singoli corsi di Facebook community management o di Facebook advertising e se non hai molto tempo, ricorda che puoi frequentare anche on line o on demand, quando ti fa più comodo! 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

Trend Facebook Creare una pagina Facebook Facebook business manager

 

 

(1) Fonte: www.wearesocial.com – Global Report Italia 2019

Silvia Colombo on Linkedin
Silvia Colombo
Sono una libera professionista e mi occupo di organizzare corsi di marketing/comunicazione per i quali, a volte, sono anche docente. Per aggiornare le mie competenze, mi sono iscritta al Master Digital Marketing in Digital Coach, ho conseguito la certificazione e ora sono felicissima di iniziare a lavorare nel mondo digitale.
Adoro viaggiare (sono accompagnatrice turistica), leggere, ballare e stare con le persone, anche se "solo" on line. ;-)
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[i]
[i]
[index]
[index]