Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 4.7 stelle
    4.7 / 5 (16 )
  • Vota!


Facebook instant experience è una novità offerta da Mark Zuckerberg per tutti gli addetti marketing specializzati nella pubblicità online. Presto infatti si avrà questo nuovo strumento a disposizione per aiutare le aziende nei propri obiettivi, dalla brand awareness alla customer acquisition, fino ad una vera e propria esperienza interattiva di Shopping.

Che tu sia un imprenditore o semplicemente una persona addetta o interessata al digital marketing è utile conoscere questo mezzo ed iniziare ad utilizzarlo. 

Facebook instant experience: che cos’è

Facebook instant experience è il nuovo formato Canvas di Facebook ads, il servizio del colosso americano messo a disposizione delle aziende e dalle agenzie di comunicazione per pubblicizzare prodotti o servizi. Questo nuovo mezzo  promette un’esperienza coinvolgente all’utente e di conseguenza di ottimizzare i ROI e raggiungere i propri traguardi, soddisfacendo allo stesso tempo i clienti se siete responsabili marketing.

Il formato Canvas fino ad oggi permetteva una vera e propria immersione da mobile all’utente che decideva di interagire con l’inserzione pubblicitaria.

Esso dava la possibilità di guardare video, foto, slideshow, raccolte di fotografie, leggere testi e ovviamente di potere schiacciare un pulsante che portava ad un link esterno, permettendo all’inserzionista di portare traffico al sito web o addirittura mostrare prodotti collegandoli con il Facebook tag shopping della pagina dell’azienda. 

Uno strumento che donava un’esperienza immersiva e viva, portando ad un grande numero di interazioni. Uno strumento perfetto per aumentare la notorietà del brand e portare traffico sul sito, in quanto gli utenti sono maggiormente invogliati ed incuriositi dopo un’inserzione che ha il potere di raccontare una storia.

Ora questa modalità di inserzione è stata ulteriormente migliorata, mettendo a disposizione nuovi mezzi che aspettano solo di essere utilizzati con creatività. 

Per riassumere:

  • E’ una modalità di inserzione disponibile solo da mobile
  • Permette una visualizzazione a schermo intero e d’impatto
  • E’ possibile utilizzare molti tipi di formato, dai video alle immagini.

Facebook instant experience: specifiche ads

Andiamo ora ad analizzare nel dettaglio le specifiche di questa novità, che si basano sullo Storytelling su un’esperienza di acquisto veramente unica e mirata, su un’ acquisizione di clienti piacevole per gli utenti e da un nuovo uso del modulo di acquisizione contatti, che si spoglia completamente dalla freddezza del vecchio formato.

 

Le nuove possibilità di scelta sono:

  • Instant Storefront, per vendere i prodotti in un formato griglia
  • Instant Lookbook, formato che permette di mostrare i prodotti in un contesto emotivamente appagante, richiamando così un certo immaginario legato al brand.
  • Instant Customer Acquisition: un formato che permette di accompagnare l’azione del cliente mostrandogli offerte ed un chiaro invito all’azione. 
  • Instant Storytelling: formato per utilizzare video ed immagini al fine di creare una presentazione d’impatto del brand 

  • Instant Form: modalità che permette all’utente di condividere facilmente le proprie informazioni per saperne di più sulla tua offerta, raccogliendo così microleads.  

Questo tipo di inserzione è attivabile con tutti gli obiettivi, dalla notorietà alla considerazione fino alla conversione. Non è disponibile per i messaggi. 

Altra cosa di cui tener conto è il posizionamento: per attivare il formato bisogna scegliere solo da mobile ed attivare il posizionamento nel feed di Facebook o su Instagram.

 

 

Nella formazione dell’inserzione verrà richiesto:

  • Immagine o video di copertina
  • URL di destinazione (facoltativo)
  • Testo
  • Pulsante
  • Modulo di contatto ( nel caso specifico del formato acquisizione clienti i modulo)
  • Tag Shopping (nel caso si selezioni l’obiettivo Shopping)

Facebook instant experience: esempi e template

facebook instant experience: esempi e template

Questi sono solo alcuni esempi di come potrà apparire la vostra inserzione. I prodotti potranno essere calati in contesti evocativi e in formato griglia, potrete creare dei Lookbook  creando così un vero e proprio Storytelling del prodotto, portare nella pubblicità un forte fattore umano tramite foto, video e caroselli.

Potrete creare un formato per le offerte accattivante ed interattivo, non lasciando soltanto al copy e all’immagine il compito di convertire, ma ad una intelligente interazione tra immagini, video e testo.

La formazione di queste inserzioni sarà guidata grazie ai template messi a disposizione, rendendone facile e veloce la creazione e massimizzando la resa dell’obiettivo iniziale.

facebook instant experience template

Come si può notare la compilazione è guidata a seconda dell’obiettivo. Nel caso si volesse dare un maggiore spazio alla fantasia, si può creare un’esperienza personalizzata, aprendo una pagina bianca da riempire a piacimento con le soluzioni messe a disposizione.

Facebook instant experience: contact form

E’ una delle novità per eccellenza. Inizialmente il formato Canvas era esonerato dall’obiettivo di raccolta contatti, ed era disponibile un formato molto funzionale ma arido. Spettava sempre alle capacità di copy e alla bellezza dell’immagine spingere il cliente a lasciare i propri contatti, ovviamente dopo una buona selezione del target. 

Con il nuovo formato sarà possibile costruire una storia, creare un coinvolgimento emozionale prima della richiesta dei dati da parte dell’utente. Questa permetterà una massima resa, in quanto sarà possibile inserire maggiori informazioni, senza lasciare che il cliente esca dalla piattaforma per cercarle. 

Facebook instant experience: dimensioni delle immagini

Per l’anteprima:

  • Dimensioni consigliate per le immagini sono: 1080 x 1080 pixel
  • Proporzioni consigliate dell’immagine: 1:1
  • Un consiglio da seguire è quello di usare immagini con poco testo o con testo non sovrapposto. Meglio fare prima i test sulla creatività e valutare la quantità di testo nell’immagine. 

Per l’instant experience:

  • Le dimensioni consigliate per le immagini sono sempre: 1080 x 1080 pixel
  • E’ meglio usare immagini con poco testo anche in questo caso per lasciare fare all’immagine il suo ruolo emozionale, relegando i testi alle sezioni appropriate.

Facebook instant experience: casi di successo

Facebook business manager Italia ha una sezione specifica per i Case Studies. Un esempio virtuoso è stato dato da Trentino Marketing, società italiana di promozione del turismo. Il loro obiettivo era aumentare il numero di visitatori e il volume di spesa durante il soggiorno.

I numeri parlano da soli:

  • 18,4% di aumento del traffico organico correlato alla ricerca del brand dopo la visualizzazione della campagna
  • Raggiungimento di 13 milioni di persone in Europa e negli Stati Uniti in soli 4 mesi
  • 1,5 milioni di visualizzazioni video

Un ruolo fondamentale nel successo di questa campagna è stato dato dal formato Canvas, portando a forti interazioni.

Un successo sicuramente replicabile su diverse scale e per diversi tipi di business.

Facebook instant experience: integrazione con il Facebook Pixel e i sistemi di tracciamento di terze parti

Una mancanza sentita dai marketer nella vecchia modalità Canvas era quella di non poter inserire Il Facebook pixel o altri codici di tracciamento. La misurazione delle conversioni ed il retargeting erano imposti dai pubblici personalizzati creati ad hoc per l’inserzione. 

Grazie a questa novità non solo l’inserimento del pixel nella instant experience sarà automatizzato, ma sarà possibile anche inserire codici di tracciamento come quello di Google Analytics, ampliando il raggio dei test, dei retargeting e collezionando importanti informazioni sugli utenti, sulle interazioni e sull’effettivo esito della campagna.

Sarà possibile in questo modo utilizzare i dati sui visitatori del sito o su chi si è mostrato interessato a specifiche pagine, servizi o prodotti per retargetizzarli e mostrargli un’inserzione immersiva, viva, una modalità di shopping intelligente mostrata in un ambiente confortevole come quello di Facebook a seconda dei gusti e delle ricerche espresse. Le possibilità sono veramente ampie e ogni tipo di Business potrà trovare la soluzione adatta in questo formato. D’ora in poi sarà possibile usarlo anche per invitare a chi ha aperto ed abbandonato la compilazione di un form sul sito o che semplicemente ha aperto pagine chiave a completare l’azione mentre scorre il feed del social network.

Tutto questo sarà misurabile. La redditività della campagna sarà facile da analizzare nel dettaglio, e si potrà colpire determinati bersagli con inserzioni specifiche. Gli imprenditori saranno sicuri di ottenere grandi risultati con budget limitati.

WordPress Facebook plugin

Il pixel di Facebook è facilmente installabile in un sito WordPress.Non c’è bisogno di un plugin per monitorare e far comunicare le campagne con il sito, basta un contenitore di Tag. Il più versatile e conosciuto è Google tag manager. Basta inserire il pixel nel contenitore di codice di terze parti. Ogni volta che si crea un’account  si crea il pixel di riferimento, e le campagne dell’account saranno monitorate dopo l’inserimento dello stesso. Il codice va installato in tutte le pagine del sito prima del tag </head>. La procedura è guidata, e sarà possibile scegliere se installare manualmente, inviare il codice ad un tecnico via e-mail o usare dei contenitori. E’ bene ricordarsi anche di inserire Snippet di codice per il monitoraggio di determinate azioni.  Una procedura funzionale è spiegata in modo esaustivo in questo articolo.

Riassunto:

  • Facebook instant experience offre template preformattati facili da usare
  • E’ possibile inserire moduli di contatto
  • Offre una nuova esperienza di shopping
  • Sono già stati registrati casi di successo ottenuti grazie a questa modalità di inserzione. E’ quindi altamente efficace
  • Permette l’integrazione con Facebook pixel e l’integrazione con codici di tracciamento di terze parti. Tecnicismi che portano grandi possibilità.

Conclusioni

Se anche tu sei interessato ad approfondire l’argomento, vuoi formarti sul campo delle pubblicità su Facebook o ti interessa una formazione nell’ambito per poter avere un serio controllo e possibilità di scelta sulla gestione del marketing della tua impresa, compila il form ed entra a far parte di Digital Coach. Ti sarà offerta una formazione pratica spendibile nel mondo del lavoro e un’intensa comprensione di questo settore. Ti permetterà di dialogare apertamente con gli addetti del marketing se ti occupi di un’attività. Clicca qui per accedere al corso.

ARTICOLI CORRELATI 

branded-content-matching-futuro-inluencer-marketing       Instagram Marketing    serp optimization tool

Lucia Vescovini
Laureata in lingua cinese, ho deciso di specializzarmi nel marketing digitale. Lettrice onnivora e compulsiva.
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]