Seleziona una pagina

 

Cos’è il Video Marketing

 

Video marketing: cos’è? Fare videomarketing significa creare contenuti di valore al fine di promuovere brand, informare i consumatori e nutrire la relazione con loro. Vuol dire raccontare un marchio generando una reazione emotiva negli spettatori, molto più potente di quella che si possa avere con semplice testo o immagine statica. È uno degli strumenti di content marketing più efficaci a tua disposizione, con potenzialità in continua crescita. 

Perché il video marketing è importante? Con i filmati si può educare, ispirare e intrattenere gli spettatori. Grazie alle video marketing strategies, quindi, le aziende, possono incrementare brand awareness, consideration dei customer, traffico al sito e, di conseguenza, anche vendite e fatturati. Ciò vale anche nel caso dei freelance; è parte integrante della loro attività di sponsorizzazione online.

Sei curioso di scoprire:

  • quali sono i trend attuali
  • come creare video efficaci
  • come fare video marketing per aziende
  • quali benefici può apportare alla tua strategia digitale?

Allora, continua a leggere. Se, poi, desideri che l’uso di contenuti audiovisivi diventi parte integrante delle tue attività di digital marketing, ti suggerisco di frequentare il corso per Social Media Manager

Trovi + di 100 video sul mio canale YouTube e oltre 60 podcast su Spotify.
Iscriviti ai link sotto!

 

Un piano di video marketing strategico incrementa la visibilità, con effetti positivi sul fatturato.
Per capire come costruirlo, rivolgiti a un nostro esperto

RICHIEDI UNA CONSULENZA STRATEGICA GRATUITA

 

 

Video Trend del momento

 

key video marketing statisticsPerché il video è così efficace nel marketing? Voglio fartelo capire attraverso delle video marketing statistics.

 

  • Le persone ricordano il 20% di ciò che ascoltano, il 30% di quanto vedono mentre il 70% di qualcosa che viene comunicato loro tramite suono e immagini insieme.
  • Il 75% degli utenti che navigano sul web preferisce vedere filmati piuttosto che leggere un testo; in particolare, Wyzowl evidenzia come il 72% dei clienti preferisce guardare un filmato informativo sui prodotti piuttosto che leggerne a riguardo.
  • In Oberlo si evidenzia come la tendenza all’acquisto da parte degli utenti che giungono a un sito e-commerce via user-generated video content, aumenti del 184%.
  • Secondo Wyzowl, le persone guardano una media di 16 ore settimanali di video online, il 90% dai propri dispositivi mobili.
  • Sempre Wyzowl riporta come ben l’89% dei marketers ritiene che i video permettano un buon ritorno degli investimenti (ROI). In particolare, Biteable evidenzia come i filmati migliorino il ROI del 68% rispetto a Google Ads e del 74% rispetto a un’immagine statica.
  • Secondo un rapporto di Wistia, l’impiego dei filmati, o GIF animate, all’interno della strategia di email marketing, aumenta fino al 300% il click through rate.

Tutti numeri incredibili, vero? Difficile non riconoscere l’efficacia dell’utilizzo delle strategie di video marketing per il raggiungimento degli obiettivi di business aziendali.

 

 

Trend on line YouTube

 

Usato dall’87% delle aziende che scommettono nel web marketing videoil canale video per eccellenza detiene un ROI per filmato maggiore rispetto agli altri social. Di seguito qualche trend online di YouTube

  • gli utenti caricano più di 500 ore di nuovi video al minuto e ne guardano 1 miliardo al giorno, come evidenziato nel blog di Optin Monster
  • oltre il 70% del consumo di contenuti audiovisivi avviene tramite dispositivi mobili, con una permanenza media di 40 minuti giornalieri
  • le ricerche “how-to” crescono del 70% ogni anno
  • s’innalza l’uso della funzionalità Live stream, in conseguenza alla maggiore propensione degli utenti a guardare le dirette video piuttosto che i video on-demand
  • aumenta la tendenza dei brand a collaborare con i creators e ad usare i 360-degree video per far conoscere i loro prodotti/servizi in modo esclusivo
  • cresce dell’80% il tempo di visualizzazione di YouTube e YouTubeTV sugli schermi televisivi, grazie anche alle docuserie.

 

Promuovi il tuo lavoro di libero professionista attraverso il videomarketing.
Scopri il corso per Digital Freelance

GUARDA IL PROGRAMMA

 

 

Video Strategies

 

video marketing strategiesQual è la strategia di video marketing che puoi adottare? Non esiste una video marketing strategy univoca. Tutto dipende da cosa devi sponsorizzare: te stesso, un evento oppure la tua attività.

Fai un video marketing plan, dove specificare gli obiettivi e allocare il budget di produzione e promozione sulle piattaforme che ritieni interessanti per i tuoi possibili consumatori. Ricorda che, diversificare la distribuzione dei contenuti è importante per realizzare una buona strategia di video marketing.

Per la definizione del piano editoriale, puoi basarti sul modello delle 3 H. Questo prevede la realizzazione di tre tipologie video durante l’arco dell’anno:

  • Hero: contenuti audiovisivi speciali e spettacolari, da pubblicare poche volte l’anno, per scopi particolari, come lancio di prodotto o annunci importanti. Rivolti a un pubblico ampio, presentano un elevato livello di creatività e sono incentrati sullo storytelling;
  • Hub: filmati seriali da pubblicare con costanza, almeno una volta alla settimana. Per essere efficaci devono basarsi su una struttura ben definita e ripetibile nel tempo. Hanno lo scopo di fidelizzare gli utenti, dando loro una ragione per continuare a seguire il brand;
  • Help: clip create per rispondere a domande o curiosità reali dei customer in merito all’azienda, ai suoi prodotti/servizi. La loro funzione è determinante quando i clienti sono indecisi sull’acquisto e devono valutare un determinato prodotto/servizio rispetto ai competitor.

Decidi, poi, se puntare su filmati emozionali, informativi o più istituzionali, in base al tuo settore di riferimento e al tipo di mercato a cui ti rivolgi.

 

 

Impostare delle strategie marketing video può contribuire a raddoppiare le vendite.
Partecipa al webinar gratuito e fai crescere il tuo business!

ISCRIVITI SUBITO

 

 

Creare fiducia con i contenuti video

 

Uno dei principali obiettivi del content video marketing è quello d’incrementare la fiducia del cliente, o potenziale tale, nei confronti del brand. La fiducia è fondamentale per la crescita e il successo d’ogni realtà commerciale e i filmati possono aiutare a ottenerla sfruttando l’immediatezza e l’impatto emozionale caratteristici del formato. Acquisteresti mai da qualcuno di cui non ti fidi? Lo stesso vale per i tuoi acquirenti.

Non ci sono delle regole universali per riuscire a creare un forte legame con gli altri attraverso un filmato. Sicuramente i contenuti devono essere di qualità; non troppo lunghi, con immagini, suoni e parole impattanti, che raccontino qualcosa o che siano utili per chi li guarda. Tuttavia, a fare la differenza per l’azienda e il professionista è la capacità d’esporsi in prima persona. Non c’è cosa migliore d’un filmato realizzato per il tuo pubblico, conoscendo bene le sue caratteristiche ed esigenze, e con la partecipazione di te stesso o d’un tuo collaboratore.

 

 

ROI video

Per farti capire quanto sia utile vendere prodotti col video marketing, mi viene in aiuto il già citato rapporto Wyzowl. Qui si specifica la percentuale di video-marketer che hanno sperimentato come l’utilizzo di un filmato:

  • offra loro un buon ROI (89%)
  • li aiuti a generare lead (83%)
  • aumenti il traffico al sito web (87%)
  • contribuisca direttamente all’incremento delle vendite (80%).

Dati i successi, il 95% dei professionisti del marketing video prevede di continuare a investire nella realizzazione di contenuti audiovisivi.

Inoltre, il Social Video Forecast di Animoto evidenzia come il 91% dei marketers sia soddisfatto del ROI del video marketing sui social media.

 

 

Promuovi al meglio ogni tuo contenuto videografico e ottieni risultati migliori dalle tue campagne

IMPARA A FARLO

 

 

Video e SEO

 

mobile video marketingUna buona strategia di videomarketing consiste, anche, nell’incorporare filmati di valore all’interno e all’inizio delle tue landing page o pagine del sito/blog. Ciò offe diversi vantaggi:

  • accresce il tempo di permanenza medio in pagina, migliorandone la posizione sui motori di ricerca e aumentandone la visibilità
  • aumenta la probabilità di ricevere backlink
  • i tassi di conversione possono crescere fino all’80%.

Quindi, i contenuti videografici sono ottimi alleati in termini di search engine optimization (SEO). Attenzione però: accertati che la pagina e la clip audiovisiva siano SEO-friendly.
Se ti stai chiedendo “Come faccio a rendere un video SEO friendly?” sappi che dovrai utilizzare:

  • tag giusti in fase di pubblicazione
  • includere trascrizioni
  • usare keyword pertinenti col topic che intendi trattare.

Cioè, dovrai, fornire ai crawler di Google le informazioni necessarie per comprenderne il contenuto, dandogli un senso. Non dimenticarti, poi, l’ottimizzazione per smartphone, fondamentale dato che la maggior parte delle visualizzazioni si fanno da qui.

Quindi, alla domanda “i video aiutano la SEO?” La risposta è sì, e a beneficiarne non è solo la tua attività ma anche l’utente, a livello di user experience.

 

 

Come creare video partendo da zero 

 

Come fare un video di marketing? Focalizzati sugli argomenti da trattare, come e con quale obiettivo. Se non ingaggi un professionista filmmaker, e non puoi nemmeno permetterti un team dedicato, con un head of video d’esperienza, puoi iniziare acquistando l’attrezzatura base. Ti serviranno: videocamera, microfono, treppiede e una buona luce naturale o artificiale.

Una volta girato il filmato, dovrai occuparti dell’editing e della creatività. Tra i video marketing software più usati, ti segnalo: 

  • Adobe Premiere Pro
  • Final Cut Pro
  • Adobe After Effects.

videomarketing come fare Puoi anche creare video promozionali gratis, usando software gratuiti e senza watermark come Shotcut, OpenShot e Lightworks. Inoltre, se lo desideri, puoi integrare il lavoro di videomaker in modo semplice ed economico usando app per creare video promozionali. Le video marketing apps come Lumen5, Canva, Biteable, Renderforest o Powtoon ti permettono di creare slideshow e animazioni belli da vedere, partendo da stock d’immagini, preset o strumenti d’intelligenza artificiale.

Come creare un video accattivante? Ogni buon filmato inizia sulla carta, ovvero con uno script che dovrai cercare di rispettare. Ma come iniziare un video e, soprattutto, cosa dire in un video? Utilizza i primi 3-5 secondi per creare curiosità e aspettativa nel pubblico, attraendolo con domande o teaser. Dai allo spettatore un motivo valido per rimanere incollato allo schermo e vedrai che l’engagement crescerà a livello esponenziale, provare per credere! 

Argomenta in modo coinvolgente e concludi portando lo spettatore a un livello alto di consapevolezza. Poni al centro la storia e non la vendita, usa creatività o humor per non annoiare e mantieni alta l’attenzione inserendo dei movimenti. Infine, non dimenticare la call to action, fondamentale per convertire. All’inizio limitati a video di 3-5 minuti al massimo, così da invogliare il pubblico a guardarne altri. Scegli con accuratezza immagini, parole e musica e cura in modo maniacale l’audio.

Una volta creato, diffondilo come ritieni più opportuno; sviluppa la strategia di videomarketing nel tuo blog o sito, via mail e social. Incorporalo ai contenuti degli altri canali di comunicazione oppure usalo per fare advertising.

 

 

test creare ebook

 

 

Video Advertising

 

video marketing platformsCos’è una campagna web marketing video? Consiste nel far advertising tramite filmati per diffondere i tuoi messaggi in rete, affinché li vedano più persone in target possibili.

Tra i diversi canali, quelli su cui le aziende concentrano maggiormente i loro budget adv sono YouTube, siti terzi (come i partner video di Google), Facebook e Instagram. Sui due Social Network più popolari del momento, si possono realizzare delle video marketing campaign sponsorizzando contenuti audiovisivi già postati oppure creando delle inserzioni ad hoc. Il vantaggio di questi annunci è avere un “look” apparentemente identico ai post video organici o alle Stories; li si riconosce solo grazie alla scritta “sponsorizzato”.

Su Youtube e i partner video di Google puoi realizzare campagne pubblicitarie molto potenti, sfruttando tutti i vantaggi di Google Ads. Ad esempio, è possibile far comparire gli annunci agli utenti nell’esatto momento in cui stanno effettuando ricerche per acquistare nel tuo stesso settore. I formati video Youtube più usati sono:

  • in-stream: pubblicità video inserita all’interno di altri filmati (prima, durante o dopo la loro riproduzione), con la possibilità di essere ignorati, ovvero interrotti dopo 5 secondi, oppure non ignorabili
  • discovery: filmati visualizzati tra i risultati di ricerca, in risposta a specifiche query, oppure accanto ai video correlati
  • bumper: video di 6 secondi o meno, unskippable e riproducibili all’inizio, nel mezzo o alla fine d’un altro filmato.

A livello di website per fare video advertising si utilizzano In page e In text video ads, ovvero banner e pop-up con spot visualizzabili nelle singole pagine.

 

 

Social Video Marketing

 

social video marketing for businessLa diffusione massiva dei video all’interno delle diverse piattaforme social, ha reso il video marketing parte integrante della social media strategy. Il contenuto audiovisivo è migliore di qualsiasi altro tipo di social post per coinvolgimento dell’audience, generazione d’interazioni e aumento delle conversioni.

I video hanno un rendimento migliore sui social media? Direi proprio di sì, come testimoniamo le statistiche social video marketing di Matrix Media:

  • grazie ai videoclip, l’engagement su Facebook aumenta mediamente del 13,9%
  • le persone interagiscono 10 volte di più quando ci sono tweet associati a un filmato
  • gli utenti di LinkedIn condividono 20 volte più facilmente un contenuto audiovisivo
  • su Pinterest la probabilità d’acquisto dopo la visualizzazione d’un branded-video incrementa di 2,6 volte
  • i filmati su Instagram generano più interazioni di qualsiasi altro tipo di contenuto.

Come fare video per promuoversi e adatti per i social media? Una strategia di social video marketing presuppone di condividere filmati caricati su piattaforme di hosting come Youtube, Vimeo o Wistia, ma anche di creare video per i social. Ciò significa caricare i filmati direttamente nelle piattaforme, usando i formati corretti e adottando gli accorgimenti prima visti. Inoltre, tieni a mente che gli utenti che navigano sui social sono distratti e frettolosi; cercano svago, contenuti non troppo impegnativi e, soprattutto, visibili anche senza audio. Va da sé che ogni contenuto audiovisivo realizzato per i social deve essere quanto più possibile breve, accattivante e con i sottotitoli. 

 

 

test diventare influencer

 

                      Usare i video per costruire credibilità e creare un fidato pubblico di sostenitori, è importante.
Impara a farlo con un percorso mirato e capace di darti risultati concreti

PROMUOVI LA TUA IMMAGINE ONLINE

 

YouTube Marketing 

 

YouTube videomarketingYouTube è il social sul quale si consuma la maggior parte dei contenuti video nel mondo. Nonostante uno studio di Facebook abbia dimostrato come le persone preferiscano video di 6 secondi, chi consulta il canale è in grado di mantenere l’attenzione per più tempo. In particolare, in ambito business si ricercano soluzioni a problemi o risposte a curiosità, esigenze che per essere soddisfatte necessitano di contenuti spesso articolati, sviluppabili attraverso tutorial, corsi e videorecensioni.

Come costruire strategie di video marketing su YouTube? Apri un canale e, dopo averlo personalizzato, inizia a pubblicare con regolarità filmati aziendali, o personali, di valore, da poter poi linkare all’interno del sito o blog. In questo modo hai la possibilità di lavorare sulla brand awareness o personal branding. Puoi anche divulgare contenuti audiovisivi creati inizialmente per un altro social; la cosa importante è che, raggiunto un certo numero di filmati, li si organizzi in playlist, così da facilitare l’utente nella ricerca.

Ecco alcuni accorgimenti per fare marketing con i video YouTube:

  • Per ogni contenuto videografico cura CTA, miniatura, descrizione ma soprattutto il title. Pensa ad un titolo strategico: “come fare…”, “5 strumenti per…”, “Tutta la verità su…”.
  • Sfrutta le Stories, le Live, le nuove funzionalità delle Premiere e gli Shorts, i video brevi utili per far mobile video marketing
  • Cerca di sponsorizzare i video YouTube.

 

 

Instagram TV e Reels

 

Come costruire una videomarketing strategy su Instagram? Nonostante sia la vetrina perfetta per i business, in particolare per gli e-commerce, sappi che in questa abbondanza di contenuto vince chi ha più originalità e cavalca le novità, come il Reel.

Introdotto recentemente per contrastare l’ascesa di Tik Tok, i Reels sono video di 15-30 secondi pensati per creare un concentrato di divertimento, velocità e freschezza. Permettono di mostrare al meglio la personalità del brand sfruttando la creatività, cosa che la piattaforma incoraggia mettendo a disposizione diverse funzionalità. Possono essere usati per contenuti informali esclusivi e di alta qualità; delle pillole educative e informative che, grazie alla loro viralità, generano benefici su brand awareness e vendite.

IgTV è l’app di Instagram creata per realizzare contenuti d’intrattenimento più lunghi. È un formato cresciuto lentamente in termini di diffusione e utilizzo ma che adesso sta dando dei risultati interessanti. Le Instagram TV sono ottime per produrre contenuti informazionali, come videoguide “how-to”, tutorial oppure videorecensioni di prodotti. Usale anche per raccontare eventi a cui partecipa l’azienda, creare sessioni di domande e risposte oppure per salvare le Live, dando quindi la possibilità di rivederle nel tempo.

 

test consulente online

 

 

Video Facebook

 

content videomarketingFare video marketing sui social network non è una passeggiata, soprattutto quando il social in questione è Facebook che, con 8 miliardi di visualizzazioni giornaliere, dà filo da torcere al colosso YouTube. Ecco allora alcuni consigli per un efficace Facebook video marketing:

  • Crea e pubblica video nativi, di qualità e creativi, cercando di distinguerti dalla massa. Punta sui contenuti informativi o emozionali.
  • Investi sulle Facebook Live, ideali per annunciare l’uscita d’un nuovo prodotto ma anche per mostrare il “dietro le quinte” del tuo lavoro.
  • Non sottovalutare il potenziale di Facebook Stories e Watch. Usa le prime per accompagnare chi ti segue nel tuo mondo attraverso il visual storytelling, il secondo per promuoverti creando engagement.
  • Non esitare ad investire anche in video ads, senza il quale avere visibilità è molto difficile.
  • Puoi creare annunci video a partire da un’immagine, utilizzando dei modelli precostituiti e disponibili su Business Manager.

 

Imparare a promuovere i video su web e social è importante tanto quanto saperli realizzare.
Acquisisci le competenze necessarie per diventare consulente videomarketing

PARTECIPA SUBITO AL WEBINAR GRATUITO

 

 

TikTok video trend

 

Se desideri usare il videomarketing per avere successo, entrare nel mondo dei tiktokers è ormai quasi un obbligo. La crescente popolarità dell’app, che al momento ha 800 milioni di persone iscritte e più di 1 miliardo di visualizzazioni al giorno, sta dando molte opportunità sia a livello di visibilità che di brand awareness. Grazie agli short-video, su TikTok puoi fare un video marketing virale, catturando l’attenzione con contenuti d’intrattenimento oppure fornendo utili e veloci consigli relativi al tuo settore.

Quali sono i video trend di tendenza sul canale più in voga tra i giovanissimi, la Generazione-Z, e ora anche tra i Millennials? Come evidenzia l’infografica di Oberlo, le tendenze più interessanti per le aziende sono:

  • Grazie alla partnership con Shopify il social commerce diventa sempre più popolare.
  • Crescono le “Hashtag challenge” brandizzate e le inserzioni video.
  • I contenuti più premiati sono quelli originali e autentici.

 

 

Video Marketing Business

 

Fare video marketing per aziende significa adottare una strategia che fa leva su materiali audiovisivi per promuovere prodotti e servizi. Il content videomarketing aziendale è una parte importante dell’Inbound marketing.

come creare video marketing per aziendeLe persone amano i filmati e passano molto tempo a guardarli durante la loro giornata, da pc, tablet e soprattutto da mobile. Non sfruttare questo comportamento sarebbe un grande errore da parte di un’attività commerciale. Ti faccio un esempio: hai mai ricollegato una canzone che hai ascoltato ad uno spot che hai visto online? Almeno una volta è successo a tutti, proprio perché qualcosa che vediamo e ascoltiamo allo stesso tempo, ci rimane più facilmente impresso nella mente. Con la potenzialità del contenuto audiovisivo potrai entrare nella cosiddetta “top of mind” degli utenti: si ricorderanno di te, sapranno chi sei e che prodotti o servizi poni sul mercato.

Ma l’essere ricordati, il coinvolgere e l’emozionare non sono gli unici vantaggi che puoi trarre dal video marketing for business. I video aziendali permettono di migliorare il posizionamento sui motori di ricerca, sono perfetti da condividere sui social e rafforzano l’identità del brand. Questo ti spiega perché, oggi, circa i 2/3 delle aziende utilizzano il video nella loro content marketing strategy e investono sempre più denaro in attività di online video advertising e nell’uso della realtà aumentata e virtuale.

Che tu sia a capo d’una impresa o un libero professionista, hai a disposizione una vasta tipologia di filmati per fare marketing video: vlogs, videointerviste, tutorial, videorecensioni e testimonianze, presentazioni aziendali e video advertising. L’importante è creare video efficaci per farsi conoscere, trasmettere informazioni di valore, dimostrarsi esperti e affidabili nel proprio campo.

 

 

Crea contenuti straordinari e le persone si ricorderanno di te:
offri loro quello che vogliono e le vendite aumenteranno!

Una strategia di videomarketing è alla base dei successi e guadagni di business, impara a farla bene.

PRENOTA LA TUA CONSULENZA GRATUITA

 

 

SECONDA OTTIMIZZAZIONE A CURA DI EZZUELA ZARANTONELLOlinkedin_badge

Biologa con esperienza nel commerciale. Master in Comunicazione delle Scienze e Certificazione nel Digital Marketing. Credo nei contenuti e nel loro grande potere comunicativo. Ho intrapreso la strada del Content & SEO Copywriting per imparare a creare e promuovere al meglio testi, immagini e video.

lorena de lucaOTTIMIZZAZIONE A CURA DI LORENA DE LUCAlinkedin_badge

Appassionata di Digital Marketing, lingue straniere e viaggi. Esperienza in ambito manageriale lavorando in Spagna, Inghilterra e Portogallo. Corso di Specializzazione in Traduzione preso in UK. Esperta di SEO & Content Marketing, mi occupo di copywriting e di creare contenuti originali per siti web e Social Media!

Martina-Santoro-digital-coach

TRASCRIZIONE A CURA DI MARTINA SANTOROlinkedin_badge

Laureata in Lettere e orientata ai numeri, ho seguito il percorso Digital Certification Program ed ora lavoro come Digital marketing specialist e Content strategist. La mia aspirazione è continuare a formarmi per diventare una professionista del digital marketing che aiuta aziende e liberi professionisti nella crescita del loro business.

Valutazione Recensioni Opinioni Digital Coach su Google Recensioni Digital Coach su Google