Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (1 )
  • Vota!


Il web e i nuovi media sono ad oggi gli strumenti di comunicazione più potenti. Riuscendo difatti a veicolare contenuti di qualsiasi genere con estrema semplicità ed ad una vastissima quantità di utenti eterogenea, il web è la piazza ideale in cui anche un’azienda può farsi conoscere ed apprezzare. E’ proprio a tal scopo che si realizza un blog aziendale, uno spazio web, tipicamente dedicato ad un’azienda o ad un servizio offerto, in cui l’offerente si presenta all’utente con la propria storia, caratteristiche e, perché no, con la propria offerta business. Ad aiutarmi ad approfondire rilevanza e scopo di creare un blog aziendale, oggi è nostro gradito ospite Alessio Beltrami, fondatore del sito blogaziendali.com ed autore del libro “Come vendere con il blog aziendale“.  

piervincenzo-spanòQuanto conta oggi avere un blog aziendale?

alessio-beltrami-400Beh vale nella misura in cui non si riesce ad ottenere i risultati attesi con gli altri strumenti di marketing. Un aspetto che sottolineo sempre ai miei clienti è quello di valutare la loro soddisfazione ottenuta dagli strumenti sino ad ora utilizzati. Purtroppo spesso la risposta è negativa e questo dipende dalla forte e rapida evoluzione che ha coinvolto il mondo del marketing, specialmente per le aziende. La nuova piazza per la pubblicità è il web, e quale migliore strumento per un’attività di un blog aziendale? Il blog aziendale consente proprio di arrivare all’utente attraverso il suo nuovo mezzo di comunicazione preferito!

 

piervincenzo-spanòQual è la giusta proporzione tra branding e conversion?

alessio-beltrami-400Inizio col precisare che si può parlare di conversione dopo aver attraversato la fase di branding. Il blog aziendale, infatti, è lo strumento principe del branding e cioè il mezzo di comunicazione attraverso cui passare le nostre caratteristiche distintive; con questa sola frase si intende che l’azienda, o comunque il soggetto che propone un servizio, costituisca anche un buon piano redazionale in maniera tale da arricchire periodicamente il blog con articoli e notizie che riguardano il proprio business. Inoltre il blog consente di instaurare con l’utente una comunicazione stretta, quasi viso a viso, abbattendo le barriere tra l’entità “azienda” e l’utente. Il blog apre, a chiunque voglia usufruirne, un terreno di confronto tra individui prima ancora che tra due diverse parti di un business. Questo modo di relazionarsi consente quindi di mettere in condizioni all’utente di relazionarsi con un’ altra persona su un argomento (di affari o meno) di comune interesse, e questo è un elemento magico per instaurare fiducia nell’utente e quindi future conversioni per il nostro business.

piervincenzo-spanòQual è il ruolo del blog aziendale per un sito e-commerce?

alessio-beltrami-400Le suddette linee guida ovviamente valgono anche per un sito e-commerce, con l’accortezza in aggiunta di non creare un blog “prodotto-centrico”. E’ giusto e doveroso fare marketing sui propri prodotti, ma il lettore non vuole soltanto questo tipo di informazione. Un mio consiglio è quello di approfondire sul proprio blog aziendale l’argomento “prodotto” seguendo un proprio profilo distintivo. Spiegare quindi perchè abbiamo scelto determinati prodotti piuttosto che le persone che lavorano alla sua realizzazione o nella logistica (ovviamente questo dipende da attività ad attività); queste sono scelte intelligenti che contribuiscono a trasmettere al lettore l’immagine dell’azienda e non solo del prodotto, offrendogli dei valori aggiunti che sicuramente influenzeranno il suo giudizio sull’offerta proposta. In questa maniera anche un acquisto non si decide più soltanto in base al prezzo più basso ma anche in base al tipo di azienda da cui si acquista. Ecco secondo me il blog aziendale deve essere impostato sulle scelte che puntino meglio a mettere l’utente al centro dei propri argomenti o prodotti, che servano ad instaurare un rapporto personale con l’utente e a conquistarsi la sua fiducia.

 

Consigli e conclusioni

E’ chiaro che per un’azienda per far breccia nel cuore dell’utente non basti avere soltanto l’offerta più vantaggiosa. L’utente deve poter confrontarsi in un ambiente accogliente, in cui l’azienda si relazioni con un approccio personale e non solo di lavoro. Le informazioni e servizi da offrire devono puntare a soddisfare il potenziale cliente partendo dal chiarire i suoi dubbi fino ad appagare le sue curiosità. E’ importante che l’azienda si distingua secondo le proprie caratteristiche, la propria mission e le proprie ragioni, coinvolgendo l’utente nella propria attività e facendo del proprio blog aziendale non solo la vetrina dei propri prodotti, ma anche un punto di incontro di persone.    

RICHIEDI RISORSE GRATUITE

Se desideri ricevere RISORSE GRATUITE, AGGIORNAMENTI, INTERVISTE ED OFFERTE DI LAVORO NEL DIGITALE ti basta indicare i tuoi interessi/obiettivi e la tua email nel form sottostante.Ti invieremo contenuti allineati ai tuoi interessi e ti garantiamo che non cediamo ne cederemo a terzi il tuo indirizzo e-mail .

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.
Piervincenzo Spano
presso
Laureato in Ingegneria Informatica, ho sviluppato forte interesse per il mondo web con particolare attenzione al settore e-commerce, SEO e digital marketing. Lavoro sviluppando il potenziale della mia azienda sul digitale e frequento il master in Digital e Social Media Marketing della Digital-Coach.