Seleziona una pagina

APRIRE UN NEGOZIO ONLINE

LINEE GUIDA PER ARRIVARE AL SUCCESSO

Stai pensando come aprire un e-commerce ma non sai da dove iniziare? Ti stai domandando se sia la scelta giusta ma ti preoccupano la normativa e gli adempimenti fiscali per aprire un negozio online? Senti che è arrivato il momento per te di aprire un attività online ma non hai le competenze tecniche per farlo?
Bene sei nel posto giusto, ti daremo tutte le indicazione su come aprire un e-commerce di successo offrendoti informazioni aggiornate, risorse gratuite che potrai scaricare e proponendoti i nostri percorsi formativi, unici in Italia. 

Dati alla mano possiamo già anticiparti che aprire un e-commerce oggi potrebbe diventare una attività davvero redditizia. Secondo un attendibile report (studio Casaleggio)  redatto a maggio 2018 il valore del fatturato e-commerce in Italia nel 2017 è stato stimato in  35,1 miliardi di euro, con una crescita dell’11% rispetto al 2016. Per il 2018 si stima una crescita media fra tutti i settori merceologici del 42,4% e il trend sembra essere in continua ascesa.

Se quindi in questo momento storico di contrazione economica molti negozi hanno sofferto a causa della riduzione dei propri guadagni e tanti altri hanno cessato la propria attività costretti dalla pressione fiscale, questo clima  sembra non aver toccato il settore del commercio elettronico che come abbiamo anticipato è in continua espansione. 
Sono circa 21,4 milioni gli italiani che hanno concluso, almeno una volta, una compravendita online di un bene o di un servizio. Ogni acquisto effettuato, sia tramite negozio fisico sia online, risulta essere direttamente influenzato da tutte quelle informazioni che si trovano abitualmente sul web, anche sui siti di vendita online più comuni. 

aprire un negozio online I negozi fisici a tendere sono destinati a diventare degli show room mentre le compravendita vera e propria avverrà in rete. Non è successo anche a noi di entrare in un negozio per esempio di scarpe, provare numeri e modelli, salutare la commessa e con lo smartphone comprare subito lo stesso prodotto online a prezzi decisamente più competitivi?

Aprire un negozio online di successo è quindi una buona scelta imprenditoriale purché si sia in grado di controllarne tutti gli aspetti di impianto e gestione, anche per poter valutare la qualità di una consulenza qualora si decida di rivolgersi all’esterno.  Partiamo allora con tutte le info che servono.

 

Cos’è il commercio elettronico?

Il commercio elettronico è un canale che permette, attraverso determinati software, di aprire un negozio online vero e proprio. La vendita si realizza tramite la piattaforma e-commerce su cui il venditore carica il catalogo dei prodotti e dei servizi che vende all’interno commercio_elettronicodel proprio negozio online. Ogni singolo prodotto è descritto in una scheda tecnica contenente immagini e prezzo. Il compratore non deve fare altro che consultarlo online, scegliere i prodotti e, nel caso in cui abbia trovato ciò che stava cercando, inviare l’ordine.

Per aprire un e-commerce è bene, prima di tutto, sapere come aprire un sito internet e come vendere sullo stesso visto che sarà il mezzo tramite il quale farete affari. E’ anche importante avere una giusta mentalità imprenditoriale per intraprendere questo tipo di commercio.

 

Quali adempimenti fiscali osservare per aprire un e-commerce

E’ necessario conoscere l’iter burocratico che è necessario seguire per aprire un e-commerce al fine di essere in regola con il fisco e con le leggi italiane.
Per vendere online è quindi necessario:

  • Costituire una società davanti a un notaio (le srls a 1 euro per gli under 35 non prevedono il pagamento delle spese notarili);
  • Aprire un conto corrente bancario;
  • Aprire la PARTITA IVA compilando il modello AA9/11 per le persone fisiche o AA7/10 per le società e gli enti;
  • Iscriversi al VIES qualora si vogliano effettuare delle operazioni di acquisto e vendita in ambito comunitario.

aprire_un_negozio_online_burocrazia

Per avviare un’attività di commercio elettronico è necessario rispettare una serie di adempimenti che riguardano anche la Camera di Commercio, il Comune e l’INPS.
La richiesta va fatta al Registro delle Imprese tramite il modello telematico denominato “Comunica”(Comunicazione Unica d’Impresa).

Questa comunicazione, valida ai fini fiscali, previdenziali ed assicurativi, deve essere inoltrata all’Ufficio del Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio di competenza. La stessa provvederà ad inoltrarla a sua volta agli Enti (Agenzia delle Entrate, INPS, INAIL).

La domanda deve essere accompagnata dalla SCIA – Segnalazione Certificata di inizio Attività (contenente indicazione del settore merceologico scelto e l’attestazione dei requisiti posseduti). In seguito la stessa dovrà essere presentata presso il SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) del proprio comune di residenza.

Qualora non si riceva alcuna comunicazione negativa dal Comune di residenza nel termine di 30 giorni, vige il principio del silenzio-assenso. Successivamente sarà possibile lasciare che il sito di vendita online sia aperto e consultabile da tutti i visitatori.

In ultimo si deve comunicare all’Agenzia delle Entrate l’indirizzo web del sito e-commerce, l’internet service provider, l’indirizzo e-mail, PEC e il numero di telefono e fax.

 

 

 

I costi della partita IVA per aprire un e-commerce

Molti si chiedono come aprire un e-commerce senza partita IVA. Ma è possibile? In realtà, chi intende avviare un’attività di e-commerce è obbligato all’apertura della Partita Iva. Non è possibile vendere alcun bene e/o servizio online senza averne una. Come qualsiasi attività d’impresa anche l’e-commerce comporta dei costi legati sia alla sua apertura che alla gestione contabile e previdenziale.

Ovviamente per questo argomento è sempre meglio affidarsi ad un buon professionista del settore. Solo lui può illustrare tutta la situazione fiscale con precisione e scegliere un piano adatto per la tua attività.

adempimenti_apertura_ecommerceI costi fissi da sostenere per l’apertura di PI (Partita IVA) utili ad avviare un’attività di e-commerce sono:

  • per l’iscrizione alla Camera di Commercio delle ditte individuali occorre versare 35,50 euro per i diritti di segreteria e per l’imposta di bollo, ai quali si aggiungono il diritto camerale obbligatorio da versare ogni anno;
  • per le società di persone e di capitali il costo è più alto perché occorre aggiungere la spesa da sostenere per la costituzione della società presso il notaio, oltre all’imposta di registro sull’atto costitutivo.

 

Se senti la necessità di approfondire tutti gli adempimenti normativi necessari per aprire un negozio online ti consigliamo di valutare il nostro CORSO NORMATIVE E COMMERCE.

SCOPRI IL CORSO

 

 

Strategie per implementare un e-commerce di successo

come aprire un negozio online Non esiste prodotto o servizio che non possa essere venduto online.
E-commerce non vende, e-commerce fa comprare.

L’obiettivo principale di chi vuole aprire un attività online e’ lo stesso di chi apre un negozio tradizionale: vendere il proprio prodotto!

 

Partendo da questa premessa la tua strategia per aver successo dovrà basarsi sui  7 fondamenti dell’ e-commerce :

  1. PRODOTTO : quale prodotto offro.
  2. SERVIZIO : quale servizio offro, bisogna sempre sorprendere il cliente eccellendo negli aspetti che potrebbero essere critici, come ad esempio il reso. 
  3. LOGISTICA : ottimizzare i tempi di consegna del prodotto richiesto. Valutare se aprire un negozio online senza magazzino o gestire solo la vendita prendendo una percentuale sulla vendita stessa.
  4. TECNOLOGIA : scegliere se appoggiarsi a un software open source o a soluzioni proprietarie.
  5. ESPERIENZA UTENTE : Il sito deve essere studiato in modo tale da rendere piacevole e semplice l’acquisto. Importante la giusta integrazione con grafica, video, immagini.
  6. FIDUCIA: importantissima la fiducia che l’ acquirente deve riporre nel sito. Per aumentare la fiducia si possono adottare messaggi di sicurezza sul sito, si possono rendere pubblici i dati precisi del fornitore, si deve esprimere chiaramente la procedura di reso. E’ possibile pubblicare recensioni e opinioni dei clienti sia sul proprio sito che sui Social.
  7. TRAFFICO : oltre a conoscere gli acronimi più comuni e utilizzati in campo e-commerce come CPM, CPA, etc… bisogna pianificare una strategia di acquisizione del traffico utilizzando i canali che si adattano meglio al modello di business da noi scelto, come ad esempio Seo, Sem, E-mail marketing.
  8. SISTEMI DI PAGAMENTO: da questi dipende il successo dei negozi online. Dall’efficacia dei sistemi di pagamento e-commerce dipende la sicurezza del consumatore e la buona riuscita dell’acquisto senza problemi.

 

Consulta il programma del nostro corso E-COMMERCE STRATEGIES & MANAGEMENT:

SCOPRI IL CORSO

e scarica gratuitamente il nostro ebook “eCommerce: Strumenti software e sistemi di Pagamento”

 

 

Integrazione offline & online

aprire uno shop online Come per un attività offline anche creare un negozio online richiede un’attenta analisi della domanda e della concorrenza anche per stabilire i prezzi e le strategie di vendita e di comunicazione.
Abbiamo studiato per chi come te si trova ad affrontare seriamente questa tematica,  un modulo apposito.  Frequentandolo potrai capire come integrare tra di loro le leve e gli strumenti digital e social al fine di ottimizzare i risultati ottenibili e guadagnare online.
Approfondirai concetto di ZMOT “The zero moment of thuth”.
Sarai in grado di definire e verificare periodicamente le KPI.
Capirai importanza dei Social, del business intelligence e analizzerai per poi interpretarle le abitudini dei consumatori ( B2C) e Buyer (B2B).
Sarai in grado di capire e di cogliere le opportunità del commercio elettronico derivanti dalle nicchie.
Tutto questo ti servirà per capire e trovare lo spazio per il tuo negozio virtuale.

Dai quindi un’occhiata al nostro  CORSO DIGITAL STRATEGY: ONLINE & OFFLINE INTEGRATION:

SCOPRI IL CORSO

 

 

L’importanza di affiancare un negozio online a un negozio fisico esistente

Avere un negozio tradizionale oggi può non essere più sufficiente per resistere ai cambiamenti del mercato.
Abbiamo bisogno di incrementare la nostra visibilità e aumentare il nostro numero di clienti raggiungendone sempre un numero maggiore.

Ecco che nasce l’importanza di affiancare al negozio tradizionale anche un negozio online dove vendere il nostro prodotto e avere così più visibilità per i nostri potenziali clienti.
La nostra offerta formativa prevede il corso LOCATION BASED MARKETING E LOCAL SEARCH MARKETING frequentando il quale potrai imparare come sfruttare al meglio le potenzialità di Google e il suo tool Google My Business e cosa si intende per “GeoMarketing” e “local search“.
Farai tue anche le tecniche dello storytelling, importanti per creare un rapporto quotidiano fra te e la tua clientela.

SCOPRI CORSO

 

 

Software e CMS personalizzati per aprire un negozio online

Una volta chiariti questi primi passi fondamentali possiamo iniziare a pensare all’idea concreta di aprire un negozio online. Che si decida di aprire un negozio online di abbigliamento o aprire un negozio online in franchising come prima cosa dovremo decidere come strutturare il sito e soprattutto da chi farlo fare.
aprire un ecommerce Se decidiamo di procedere da soli dobbiamo avere una buona conoscenza di WordPress, se il nostro e-commerce tratterà pochi articoli, o di software e-commerce come Magento, per negozi online strutturati, entrambi open source.

La scelta della piattaforma per un sito eCommerce va ponderata in base alle caratteristiche del negozio online che vogliamo aprire: è importante anzitutto delineare  gli obiettivi da raggiungere e le esigenze legate al nostro business, in base alle dimensioni dell’attività e del budget a disposizione.

 

Vediamo dunque quali sono i più noti software e cms per e-commerce:

Blomming

blommingOttimo per aprire un e-commerce di piccole o medie dimensioni senza avere conoscenze tecniche nell’utilizzo di un CMS per ecommerce? Si potrebbe prendere in considerazione Blomming che é uno dei servizi più popolari per la realizzazione del proprio negozio online in pochi click. Include anche una funzione di integrazione con Facebook che permette di vendere online i propri prodotti direttamente sulla propria pagina. In base al piano scelto, c’è la versione STARTER, più economica, BASE, personalizzabile, PREMIUM, propone più vantaggi dell’offerta.

 

OneMinuteSite

1minutesiteÈ un servizio che permette di creare siti Internet e negozi online di successo in maniera estremamente facile e veloce. Anche questo prevede diversi piani ed é decisamente più economico rispetto a Blomming.

Il vantaggio della versione BUSINESS è l’attivazione di una campagna Google Ads Budget con consulenza dedicata.

 

Magentoe-commerce magento

È una delle soluzioni più complete e potenti per la creazione di siti ecommerce di successo, anche questo open source. È estremamente personalizzabile grazie ai numerosi componenti e temi disponibili (gratis ma anche a pagamento). Inoltre si può utilizzare anche per gestire più negozi online dal medesimo pannello di amministrazione. Importate sapere che richiede server con requisiti minimi elevati per funzionare correttamente. È disponibile in due versioni: la Community Edition che è gratuita e la Enterprise Edition che invece è a pagamento e include anche il supporto tecnico. L’ecommerce Magento è la soluzione migliore per gli store più grandi.

Come aprire un e-commerce senza avere alcuna competenza tecnica su questa piattaforma? Acquista il nostro Corso Magento ed E-commerce Software grazie al quale avrai la possibilità di apprendere come funziona il programma più conosciuto ed utilizzare tutte le sue principali funzioni.

 

Prestashop

prestashopGrazie alle sue molteplici funzionalità e facilità d’uso, Prestashop è una delle piattaforme e commerce  tra le più affidabili. E’ possibile integrare applicazioni e moduli aggiuntivi ad hoc a seconda delle nostre esigenze di business. Il cliente ha la comodità di approfondire le caratteristiche dei prodotti, visualizzare gli articoli correlati, effettuare il checkout senza necessariamente essersi registrato in precedenza ecc… I tecnici che gestiscono il sito con prestashop hanno la possibilità di tenere sotto controllo innumerevoli aspetti tra cui:  analisi delle vendite, resi, spese di spedizione, pagamenti con bonifico, carta di credito, contrassegno e molto altro ancora.

 

WordPress + Woocommerce

woocommerceWordPress è il più famoso CMS open source nato per la realizzazione di blog. Grazie però alla disponibilità di numerosi componenti e temi, è abbastanza versatile e si può trasformare in una piattaforma e-commerce. Tra i componenti più completi per la creazione di negozi online troviamo WooCommerceWP e-Commerce JigoShop. Di base sono gratuiti ma offrono funzioni aggiuntive a pagamento. La loro installazione è semplicissima come anche la gestione degli oggetti. WordPress, quindi, è una buona piattaforma per ecommerce ed è molto semplice da utilizzare rispetto ad altri sistemi. Non è adatto però alla costruzione di store molto grandi o elaborati in quanto non offre parametri di configurazione avanzata come altri CMS ecommerce nati appositamente per l’utilizzo in tale ambito.

 

Joomla + Virtuamart (Hikashop o Prestashop)

joomla_virtuamartPermette di realizzare siti Web e negozi online. Più semplice da usare rispetto a Magento offre anche costi di gestione inferiori. È perfetto per i siti di compravendita online in cui occorre gestire un gran numero di utenti e include funzioni semplificate per la condivisione dei file. Tra i componenti di e-commerce più conosciuti per questa piattaforma c’è Virtuamart.

 

 

OS Commerceaprire un negozio online oscommerce

E’ sicuramente una tra le soluzioni più potenti e flessibili sul mercato. Nata nel 2000 in Germania, offre più di 7000 add-on. L’unica pecca? Lievi problemi di sicurezza e forse la complessità di di separare struttura, dati e contenuti.

 

Opencartaprire un negozio online opencart

E’ una piattaforma adatta ad attività di medie dimensioni. Tra i suoi vantaggi individuiamo la facilità di utilizzo (non sono richieste particolari competenze informatiche per sfruttare le sue potenzialità), la possibilità di inserire un illimitato numero di prodotti e non da ultimo, l’ottimizzazione automatica degli articoli ai fini SEO.  Anche se risulta uno dei prodotti più nuovi del mercato, l’usabilità lato sviluppo risulta tra le migliori insieme all’ottima user experience lato cliente.

Per avere idee più chiare e per poter decidere la strada da percorrere per il tuo business puoi visionare i nostri corsi :

CORSO WORDPRESSCORSO MAGENTO

 

 

Aprire un negozio online su Amazon

aprire un negozio online amazon

Grazie ad Amazon è sicuramente più facile aprire un negozio online e vendere i propri prodotti senza appoggiarsi ad altri CMS. Negli ultimi anni il noto marketplace ha allargato le proprie modalità di vendita su larga scala, consentendo a chiunque voglia di poter sfruttare la propria piattaforma che registra quotidianamente un altissimo traffico di navigazione. Il risultato? Vendere un libro, un vestito o un film su Amazon aumenta le possibilità di far trovare la tua attività da molti potenziali clienti.

Come vendere su Amazon? Aprire un negozio online di questo tipo è  semplice:

  • è necessario registrarsi sullo store,
  • associare una carta di credito al proprio account,
  • scegliere l’articolo da mettere in vendita e procedere pubblicando l’inserzione.

 

Aprire un negozio online su EBAY

Hai già una attività fisica, vorresti allargare il tuo business e aprire un negozio online? eBay, la famosa  piattaforma marketplace, può essere una valida soluzione. Ti consente infatti di vendere oggetti, sia nuovi che usati, in diverse modalità come quella dinamica con le aste online.

Aprire un negozio su eBay non è difficile, richiede pochi minuti. Esistono due alternative in base al tipo di negozio che vuoi aprire:

  • account privati: basta iscriversi a eBay e accedere poi alla sezione vendi. Avrai un tuo spazio dedicato alle inserzioni e vendere cosi i tuoi oggetti personali sia nuovi che usati. 
  • account professionisti: se hai una partita Iva puoi aprire un negozio online sulla piattaforma e avrai a disposizione una vetrina virtuale dove promuovere e vendere i prodotti. Dovrai dunque registrarti con un account business, inserire i dati bancari o PayPal. Una volta verificati il tuo negozio online è aperto.

I negozi ebay si dividono inoltre in 3 tipologie:

  • Negozio Base: al costo di 17,00 euro mensili, disponibile per Account personali e business collegati ad un conto PayPal. 
  • Negozio Plus: al costo di 34,00 euro mensili, offre strumenti avanzati per incrementare sensibilmente le vendite.
  • Negozio Premium: al costo di 260,00 euro  è riservato solo ai mega store con un ampio bacino di utenza.

 

 

Scopri l’offerta formativa DIGITAL COACH

Digital Coach è un’azienda specializzata nel settore della formazione digitale, confermato dal fatto di essere un GOOGLE PARTNER, status che solo web agency professionali possono raggiungere dimostrando di avere al proprio interno personale che possiede le CERTIFICAZIONI GOOGLE.
Attraverso i suoi moduli Digital Coach ti porta alla  gestione e all’avvio di un progetto e-commerce.
Tutti questi corsi, che tu puoi seguire singolarmente, vanno a formare il corso e-commerce specialist.
I più esigenti in materia integrando al corso  altri moduli specifici possono frequentare il master in e-commerce.

Ecco l’elenco completo dei nostri percorsi formativi:

 

INFO MASTER IN E-COMMERCE

Al termine del master in e-commerce o del corso e-commerce specialist è previsto un esame finale e il rilascio di un certificato delle competenze acquisite.

Se il tuo sogno è quello di aprire un negozio on line contattaci per conoscere la proposta più vicina alle tue idee e progetti:

CONTATTACI!

 

  • Rating Lettori
  • Votato 4.7 stelle
    4.7 / 5 (19 )
  • Vota!


 

Valutazione Digital Coach su Google