Seleziona una pagina

AMAZON SEO

guida all'ottimizzazione del prodotto

 

Perché è importante fare SEO su Amazon? Al giorno d’oggi sempre più utenti cercano prodotti da acquistare direttamente su Amazon. Per questo motivo è importante svolgere quelle azioni che possano garantire al tuo prodotto le prime posizioni tra i risultati di ricerca su Amazon. Mettendo l’accento sulla differenza con la Search Engine Optimization su Google, vedremo di seguito quali sono gli aspetti che vanno ottimizzati in chiave Amazon SEO e che fanno parte dei fattori di ranking dell’algoritmo di Amazon.

Se sei interessato agli aspetti della SEO legata all’e-commerce, ti propongo i corsi e-commerce con certificazione.

cover amazon seo

 

Posizionamento strategico Amazon

Fare SEO su Amazon serve a posizionarsi e rendere visibili i propri prodotti. È fondamentale per ottimizzare le schede dei prodotti affinché vengano visualizzate nella parte superiore dei risultati di ricerca, rispetto alle keyword pertinenti. Se i prodotti sono ben ottimizzati in chiave SEO, scaleranno le classifiche, aumenterai la visibilità e venderai di più. Come su Google, anche su Amazon gli utenti inseriscono una parola chiave per trovare ciò che stanno cercando e cliccano sui primi risultati, arrivando raramente a visitare la seconda o la terza pagina prodotti. Quindi, più in alto sei in classifica, più vendi.

 

Indicizzazione su Amazon

Come funziona la SEO Amazon? Amazon indicizza i prodotti attraverso due passaggi fondamentali.

Nel primo passaggio vengono filtrati i risultati rilevanti in base alla query di ricerca dell’utente. Se un prodotto non contiene tutte le keyword della query, non può apparire nei risultati di ricerca. 

Il secondo passaggio consiste nella determinazione della probabilità di acquisto per i prodotti rimanenti e nella classificazione in un ordine specifico, in base alle prestazioni. Le prestazioni sono misurate dal CTR (Click-Through Rate), dal CR (Conversion Rate nella pagina prodotto) e soprattutto dalle vendite. Questi sono KPI importantissimi per l’Amazon SEO: migliori sono CTR, CR e vendite per una keyword specifica, più alto sarà il tuo prodotto in classifica.

Per aumentare le prestazioni dei prodotti si devono ottimizzare molteplici aspetti, come ad esempio le immagini, il copy dei titoli e delle descrizioni, la gestione delle recensioni e Amazon PPC (Pay-Per-Click). Questi passaggi miglioreranno le classifiche del tuo prodotto grazie ad una Amazon SEO strategy efficace, e ti aiuteranno a vendere di più

amazon seo

 

L’Amazon SEO deve fare i conti con un algoritmo chiamato “A9”, dal nome della società che gestisce la SEO per Amazon. Con milioni di prodotti tra cui scegliere, gli utenti eseguono milioni di query di ricerca al mese su Amazon. Per ogni singola query, l’algoritmo deve decidere in pochi millesimi di secondo, quale delle centinaia di milioni di prodotti mostrerà al 1°, al 2°, al 3° posto ecc. Poiché le ricerche su Amazon sono solitamente transazionali, l’algoritmo A9 Amazon considera due fattori: la pertinenza e le prestazioni. Questi aspetti sono divisi in sotto categorie di fattori diretti e indiretti, i quali combinano le ricerche degli utenti con i prodotti potenzialmente acquistabili.

Nel momento in cui il cliente trova il tuo prodotto e lo ritiene pertinente, è probabile che lo acquisterà. Più utenti cliccheranno e acquisteranno il prodotto, più l’Amazon SEO ti premierà. Più alto è il tuo ranking dei prodotti, più persone lo compreranno. Questo processo migliorerà le tue classifiche e ti consentirà anche di investire più risorse in iniziative di marketing per guidare le tue vendite. Tutto ciò innesca un circolo positivo, in cui si autoalimentano classifiche, vendite e iniziative di marketing, che migliorerà la tua posizione e le vendite.

amazon seo a9

 

Amazon SEO vs Google SEO

Ciò che differenzia la SEO per Amazon da quella per Google è principalmente la search intent dei rispettivi utenti. Su Amazon gli utenti hanno principalmente un obiettivo, l’acquisto; su Google gli obiettivi di ricerca possono essere molteplici e l’acquisto di un prodotto è solo uno di questi. Di fatto, Google prevede quattro diverse tipologie di query di ricerca: informazionale, navigazionale, commerciale e transazionale. Quando un utente cerca “Dyson” su Google, non è chiaro cosa stia cercando: potrebbe voler acquistare un aspirapolvere Dyson, ma potrebbe anche aver bisogno di informazioni, o di un’immagine per un articolo o una presentazione. Su Amazon, nella maggior parte dei casi, l’intento dietro alla query di ricerca è l’ acquisto del prodotto.

La logica di base dell’Amazon SEO prevede che i negozianti abbiano bisogno di Amazon perché vogliono vendere. Amazon, a sua volta, vuole generare entrate poiché il suo fatturato cresce solo con le vendite (trattenendo una commissione del 15%).

Dunque, tutte e tre le parti in causa (acquirenti, venditori, Amazon) hanno come solo obiettivo quello di completare una transazione. L’azienda di Bezos, quindi, ha creato un algoritmo che aumenta il numero di transazioni. Di conseguenza, Amazon posiziona al 1° posto il prodotto che ha maggiori probabilità di acquisto, il secondo prodotto al 2° posto e cosi via, per ogni query di ricerca. Dunque, tutti i prodotti devono essere classificati da Amazon in base alla probabilità di acquisto.

Ma come determinare la probabilità di acquisto? Ci sono migliaia di prodotti e migliaia di query di ricerca e la probabilità di acquisto varia per ogni query di ricerca. Ad esempio, un aspirapolvere Dyson potrebbe avere una probabilità di acquisto molto elevata per la query di ricerca “Dyson”, ma lo stesso prodotto avrà una probabilità di acquisto molto più bassa per la query ”aspirapolvere”.

Dunque, come rankare su Amazon? L’algoritmo deve determinare la probabilità di acquisto non solo per ogni prodotto, ma per combinazione di prodotto e query di ricerca.

 

Amazon SEO optimization

Come fare SEO su Amazon? È necessario ottimizzare il contenuto con tecniche di copy e le immagini del prodotto per migliorare il CTR e il CR. In questo modo, eventuali campagne PPC o altre misure di marketing che generano traffico verso una pagina del prodotto, avranno più successo se il prodotto è stato ottimizzato nel suo nucleo. Pertanto, l’ottimizzazione delle schede dei prodotti dovrebbe essere sempre il primo passo per migliorare il posizionamento Amazon, presupposto di base per guadagnare vendendo su Amazon

come avere successo su amazon

 

Copy

L’ottimizzazione del copy della pagina prodotto per l’ Amazon SEO deve riguardare i seguenti aspetti.

Titolo del prodotto:

  • può contenere 115/144 caratteri nei risultati organici, cioè non sponsorizzati;
  • deve includere il nome del brand; 
  • deve includere la funzione principale del prodotto;
  • deve contenere un ingrediente o un materiale essenziale;
  • specificare il colore e la dimensione;
  • non deve essere riempito di parole chiave, è un esempio di Amazon SEO black hat.

Punti elenco, noti anche come “Attributi”:

  • puoi inserire massimo 200 caratteri per punto elenco;
  • usali per descrivere le caratteristiche e i vantaggi principali del prodotto;
  • collega sempre le funzionalità ai vantaggi per il cliente;
  • inserisci un vantaggio per punto elenco per una migliore leggibilità;
  • ricorda che nella visualizzazione da mobile sono visibili solo i primi 3 punti elenco Amazon.

Categorie:

Le categorie servono a contestualizzare il prodotto e ad aumentarne la rilevanza, perciò è importante inserire il prodotto nelle categorie pertinenti. Una mossa utile a livello di Amazon SEO è inserire il prodotto sotto più categorie attinenti: questo aumenta le possibilità posizionamento del prodotto con più query di ricerca. 

Descrizione del prodotto:

La descrizione dà informazioni utili al cliente, quindi questo è il luogo in cui essere dettagliati e persuasivi e anche dove inserire le keyword indispensabili per la SEO su Amazon.

  • fornisci quante più informazioni aggiuntive possibili;
  • racconta una storia sul prodotto;
  • rendi scorrevole la leggibilità (massimo 3 righe per paragrafo).
  • non duplicare i punti elenco, è una pratica di Amazon negative SEO;

Ulteriori informazioni sul prodotto:

  • fornire quante più informazioni possibile nei rispettivi campi aggiuntivi: i filtri di ricerca di Amazon usano queste informazioni sul prodotto e possono aumentare la visibilità;
  • assicurati di seguire le Guide di stile Amazon in base alla categoria del tuo prodotto: disobbedendo alle regole Amazon, potrebbe sopprimere il prodotto.

 

Immagini del prodotto

In termini di Amazon SEO, le immagini di prodotti attraenti e di alta qualità sono molto importanti per la classificazione di un prodotto, poiché contribuiscono a migliorare le prestazioni del prodotto. Questo avviene in base a 2 passaggi:

indicizzazione su amazon

 

Va precisato che l’inserimento di immagini accattivanti ad alta risoluzione non è direttamente responsabile dell’aumento delle vendite: esse servono solo ad aumentare il CR e il CTR, i parametri che migliorano il posizionamento Amazon.

Le immagini da inserire devono rispettare alcuni requisiti tecnici fondamentali, pena la soppressione delle immagini o dell’intero prodotto:

  • i formati consentiti sono JPEG (preferito), TIFF, PNG, GIF;
  • il modello colore è l’ RGB;
  • la risoluzione è minimo 72 dpi;
  • la dimensione minima è 1000×500 px: solo così si attiva lo zoom.
  • opzioni estese: vista a 360° e video del prodotto; esistono requisiti aggiuntivi per le categorie ”Abbigliamento” e ”Scarpe e Borse”.

 

L’immagine principale appare nei risultati della ricerca (e nella pagina prodotto), perciò la qualità dell’immagine principale è responsabile del numero di clic che portano al tuo prodotto (CTR), dunque fondamentale in termini di SEO su Amazon. È indispensabile che l’immagine principale mostri il prodotto in modo attraente, evidenzi gli USP (Unique Selling Proposition) e faciliti il riconoscimento del prodotto (il prodotto dovrebbe riempire una vasta area dell’immagine). Per scegliere l’immagine principale migliore, considera lo svolgimento di A/B Test, confrontando i rispettivi CTR ottenuti. Per fare ciò, puoi anche usare le campagne Amazon Sponsored Products (cioè i prodotti venduti con annunci pubblicitari visualizzati nei risultati di ricerca e nelle pagine prodotto) in quanto ti consentiranno di misurare con precisione i tuoi CTR, anche per parole chiave specifiche: così avrai dei dati Amazon SEO analytics più precisi.

Anche le immagini principali devono rispettare alcuni requisiti:

  • l’immagine deve contenere solo il prodotto principale, senza accessori o oggetti di scena;
  • lo sfondo deve essere bianco puro (codice RBG: 255, 255, 255);
  • Il prodotto deve riempire l’85-100% dell’area dell’immagine;
  • Il prodotto deve essere completamente visibile;
  • l’immagine principale non deve contenere testo, grafica, illustrazioni (consentite solo nelle immagini aggiuntive).

 

Le immagini aggiuntive servono a fornire informazioni importanti che il tuo cliente richiede per prendere una decisione di acquisto informata e per mostrare i vantaggi e gli USP del tuo prodotto. Contrariamente all’immagine principale, queste consentono di aggiungere ulteriori profondità e prospettive, con vari oggetti di scena. Per una SEO Amazon efficace, dovrai evidenziare diversi aspetti, a seconda del prodotto. Queste caratteristiche sono racchiuse nella tecnica fotografica detta “still life”, dedicata allo shooting del catalogo prodotti per e-commerce. 

immagini aggiuntive seo amazon

 

Contenuti avanzati

Il contenuto avanzato del marchio Amazon e il contenuto A+ sono opzioni aggiuntive dedicate rispettivamente a venditori e a venditori registrati per marchio. Grazie a vari layout e ad un editor di testo, è possibile creare testi e immagini accattivanti in grado di migliorare notevolmente la resa visiva della tua pagina di descrizione prodotto. Secondo l’Amazon SEO, i contenuti avanzati possono migliorare le vendite del 3-10%, attraverso un CR più elevato. 

I vantaggi del contenuto avanzato sono molteplici:

  • raccontare la storia del prodotto con immagini e descrizioni più accurate;
  • raccontare la storia del tuo marchio ti permette di entrare in contatto con gli acquirenti e di migliorare la Brand Awareness;
  • usare grafici comparativi aiuta gli utenti a scoprire più prodotti e a prendere decisioni più consapevoli. Così è ridotta anche la possibilità che gli utenti vengano distratti e deviati dai prodotti della concorrenza.

Il contenuto avanzato del marchio è gratuito per i venditori, ma deve essere registrato su Amazon e necessita di un piano di vendita professionale per essere utilizzato, ma vale la pena considerare questa opzione per una Amazon SEO strategy che funzioni. 

 

Amazon SEO keyword

Per fare SEO su Amazon scegli le giuste keyword. In questo modo i tuoi prodotti appariranno nei risultati di ricerca, aspetto per nulla scontato. Ecco alcune tecniche per farlo:

  • il completamento automatico di Amazon nel box di ricerca (come Google) è una fonte preziosa di keyword, poiché è basata su ricerche reali fatte dai clienti.
  • analizzare le inserzioni dei tuoi concorrenti ti aiuta a trovare termini pertinenti;
  • guardare le recensioni ai prodotti concorrenti o ai tuoi prodotti simili ti aiuta a scoprire i termini esatti utilizzati dagli acquirenti per descrivere il tuo prodotto. 

Poiché una pagina prodotto deve contenere la parola chiave pertinente affinché il prodotto venga visualizzato nei risultati di ricerca, la regola di base per l’Amazon SEO keyword è includere tutte le parole chiave pertinenti nella scheda.

Dove collocare le keyword trovate? L’algoritmo A9 di Amazon esamina i termini in vari campi della pagina, per determinare se il prodotto può essere visualizzato per il termine di ricerca dell’acquirente. Se il tuo prodotto può essere visualizzato nei risultati di ricerca per una keyword specifica, il prodotto viene indicizzato per questa keyword. Dunque, non importa dove metti le tue parole chiave, purché si trovino in un campo indicizzato (Title, Sottotitolo, Description, Categoria di appartenenza, Commenti e Recensioni degli utenti).

Per ottimizzare l’uso delle keyword nella scheda prodotto, segui questi passaggi:

  1. Inserisci il più possibile le parole chiave di backend, dette anche “Termini di ricerca”. Si tratta di keyword “nascoste” che si utilizzano solo nella sezione di backend dell’account Amazon seller. Come i meta tag di Google, la loro funzione è quella di dire all’algoritmo A9 Amazon che una lista di prodotti specifica si rivolge a una keyword specifica. Queste parole chiave di backend andavano inserite in 5 campi indicizzati; dopo l’aggiornamento dell’algoritmo del 2018 il campo è diventato unico, probabilmente per evitare l’abuso di termini di ricerca, con il limite di 249 byte (inclusi spazi e punteggiatura).

amazon seller

Anche in questo caso vanno rispettate alcune regole: 

    • non ripetere nessuna parola;
    • evitare virgolette poiché limitano il numero dei caratteri;
    • non includere troppe variazioni della stessa parola;
    • includere variazioni dell’ortografia e sinonimi;
    • usa gli spazi o la virgola o il punto e virgola per separare le parole chiave di backend.
  1. Inserisci le keyword rimanenti nel contenuto del prodotto (ad es Titolo, punti elenco, descrizione del prodotto), tenendo sempre presente la leggibilità e l’esperienza dell’utente. Non è necessario aggiungere le parole chiave già usate nel backend al contenuto della pagina prodotto. In termini di strategia Amazon SEO, ripetere le keyword in posizioni diverse non ha effetti sul posizionamento
  2. Compila i campi aggiuntivi per prodotto inserendo anche le parole chiave poiché possono migliorare la visibilità dei prodotti attraverso i filtri di ricerca. 

 

Se hai intenzione di aprire un e-commerce e hai bisogno delle nozioni più importanti della SEO, richiedi una consulenza gratuita.

 

RICHIEDI LA TUA CONSULENZA DI CARRIERA GRATUITA

 

Ottimizzazione continua

Una volta conclusa l’ottimizzazione, il lavoro non finisce, anzi. L’Amazon SEO optimization deve essere costante e continua al fine di massimizzare il successo. In generale, bisogna sempre tenere sotto controllo la tua scheda prodotto, per assicurarti che sia aggiornata e non sia stata dirottata. Di seguito vediamo alcuni aspetti che migliorano le tue classifiche, se ottimizzati continuamente.

 

Recensioni

Le recensioni sono fondamentali per l’Amazon SEO poiché aumentano le prestazioni e danno informazioni utili all’utente. Più le recensioni sono positive, migliore sarà il rendimento. Pertanto, bisogna considerare il numero di recensioni del prodotto e il punteggio della recensione (valutazione a stelle). Per aumentare il numero di recensioni e la valutazione è utile interagire regolarmente con le tue recensioni, anche commentando le recensioni negative dei clienti. Questo ti aiuta anche a mantenere alto il tasso di conversione per i futuri clienti. Altra cosa da fare è rispondere alle domande dei clienti: in questo modo migliorerai anche il contenuto informativo della pagina del prodotto, le domande spesso indicano lacune informative più significative che possono essere aggiunte alla descrizione.

 

Amazon PPC

Gli annunci sponsorizzati Amazon sono regolati dalla pertinenza: Amazon visualizza il tuo annuncio solo se la pagina del tuo prodotto contiene anche la tua parola chiave mirata. Le campagne PPC possono funzionare quindi solo se prima hai svolto un’accurata Amazon SEO optimization della tua scheda prodotto per parole chiave pertinenti. La classifica organica di un prodotto dipende totalmente dalle sue prestazioni, in particolare da quanto bene vende. Ciò vale anche per le vendite derivanti da Amazon PPC, a differenza di quanto accade in Google Ads, dove i risultati organici e quelli a pagamento sono nettamente separati. Un aumento delle vendite dovuto a PPC migliora le prestazioni complessive del prodotto e, a sua volta, la classifica organica. Questo meccanismo è utile per migliorare la visibilità organica dei nuovi prodotti, un processo che altrimenti richiederebbe molto più tempo.

 

Prezzo

I prodotti economici non sono particolarmente favoriti dall’Amazon SEO A9. Ciò vuol dire che non è necessario disporre del prodotto più economico in circolazione per avere successo. Il prezzo deve essere ovviamente competitivo in quanto influenzerà:

  • il CTR nei risultati di ricerca: i clienti confrontano i prezzi con gli altri prodotti nei risultati di ricerca;
  • il CR e le vendite sulla pagina del prodotto: il tuo prezzo corrisponde al tuo pubblico di destinazione, alla qualità del prodotto, del marchio ecc. Per ottenere un buon CR sarebbe utile fare degli A/B Test con prezzi diversi e confrontare i risultati in termini prestazioni.

 

Traffico esterno

L’uso del traffico esterno è una valida strategia di Amazon SEO: è possibile indirizzare i clienti da siti esterni al tuo prodotto su Amazon, per creare traffico e aumentare le vendite. Ciò rappresenta un buon motivo per inviare traffico ad Amazon anziché al tuo negozio online. Le pagine di destinazione utili possono essere una pagina di prodotto, una pagina di selezione del prodotto o Amazon Store. Alcuni modi per farlo:

  • pubblicità a pagamento (Google Ads, Facebook Ads);
  • newsletter/ e-mail;
  • Content Marketing/ Influencer marketing (promuovi il tuo prodotto su blog, YouTube, forum ecc.);
  • Social media (pagine aziendali o di brand);
  • YouTube marketing.

 

Spedizioni e FBA

Anche il funzionamento della logistica incide sul posizionamento Amazon. L’Amazon FBA (Fullfilment by Amazon, cioè “Eseguito da Amazon”) è un servizio che l’azienda di Bezos offre al venditore, occupandosi, al suo posto, di gestione dell’inventario, stoccaggio della merce, spedizione, imballaggio, assistenza post-vendita e servizio clienti. L’ Amazon SEO FBA può essere molto vantaggioso poiché solo con questo servizio il tuo prodotto è disponibile per la spedizione Prime. Solo con la spedizione Prime sarai in grado di realizzare un numero significativo di vendite, grazie ai di membri Prime sempre in aumento. A meno che tu non abbia l’etichetta Prime, è improbabile che i membri Prime facciano clic sul tuo prodotto, poiché l’etichetta appare già nei risultati di ricerca.

 

Inventario

L’esaurimento delle scorte potrebbe danneggiare le tue classifiche, a seconda di quanto tempo si rimane col prodotto esaurito e di come viene gestita la situazione. Più a lungo rimani senza scorta, maggiori saranno le probabilità di subire un calo significativo delle classifiche. In questo caso, ecco un paio di suggerimenti:

  • non aumentare i prezzi: ciò danneggerà il tuo CTR, CR e vendite e quindi le tue classifiche;
  • dopo il riassorbimento delle scorte di prodotti, usa Amazon Advertising per generare vendite e aumentare di nuovo le tue classifiche.

 

Se ti interessa scoprire il mondo della vendita online, scarica l’e-book gratuito e scopri le caratteristiche deve avere un E-commerce Manager.

 

Amazon SEO tools

Esistono numerosi Amazon SEO tools che possono aiutarti nello svolgimento delle operazioni più importanti dell’ottimizzazione. Eccone alcuni. 

Sonar è uno strumento di ricerca di parole chiave gratuito progettato per Amazon, dotato di un database di milioni di query di ricerca Amazon reali. Questo tool mostra anche il volume di ricerca di Amazon per ciascuna delle keyword. È anche possibile ricercare i termini in modo selettivo per ciascun mercato Amazon europeo.

Sellics è la piattaforma di venditori di Amazon, comprendente anche Sonar, che offre tutti gli strumenti Amazon SEO di cui hai bisogno: controllo della scheda prodotto, ottimizzazione intuitiva delle inserzioni, ottimizzazione delle keyword per una migliore visibilità organica e un tracker di posizionamento. Com strumento all-in-one, Sellics include ancora più funzionalità per l’intera attività di Amazon, come la gestione delle recensioni, la gestione e l’automazione di Amazon PPC, le analisi delle vendite e dei profitti e altro ancora. 

Altri strumenti molto utili per l’ottimizzazione sono: Helium 10 che aiuta a scegliere le parole chiave per Amazon; Xsellco, permette di tenere sotto controllo i prezzi dei competitor; Unicorn Smasher è un’estensione gratuita di Chrome che permette di analizzare le performance dei venditori; Merchantword è un tool che consente di analizzare le keyword con le quali sono ricercati i prodotti, comprese anche le correlate e i sinonimi; Sellerblass Ignite é un’app per la gestione delle promozioni.

 

Con la giusta strategia vedrai i tuoi risultati migliorare sempre di più. Infatti, una keyword research strategica aumenta la visibilità; una maggiore visibilità insieme a eccellenti titoli di prodotti aumentano i clic; più clic e pagine prodotto dettagliate e accattivanti producono più conversioni; più conversioni producono un miglioramento di classifica, che a sua volta aumenta le vendite, che a loro volta aumentano il profitto. Con questi passaggi, la tua strategia Amazon SEO porterà il massimo dei risultati. 

Valutazione Digital Coach su Google