Seleziona una pagina

GOOGLE ADWORDS

GOOGLE ADWORDS COS’È

 

Viviamo ormai in un’era in cui il Digitale è padrone assoluto della vita di tutti i giorni. Il web è oggi arrivato alla sua versione più evoluta, parliamo di web 4.0, quindi siamo in una fase colma di opportunità per tutti coloro che vogliono lavorare nel campo del Digital Marketing.  Le piccole, medie e grandi aziende hanno allargato i propri orizzonti ed ampliato la propria rete rendendosi sempre più visibili al mercato online per cui diventa sempre più importante capire il funzionamento dell’advertising online. In questa guida Adwords spiegheremo Google Adwords cos’è e cercheremo di rispondere alle domande che riceviamo ogni giorno sia sul blog che sui social media. La prima fra tutte è: Google Adwords come funziona?

Google AdWords è la piattaforma pubblicitaria di Google che permette l’inserimento di spazi pubblicitari all’interno delle pagine del motore di ricerca di Google. Gli annunci Adwords sono solitamente visualizzati in alto, nel posizionamento non organico (sopra i risultati della ricerca organica), oppure nella parte bassa della pagina sopra la sezione delle ricerche correlate. Inoltre, attraverso una funzionalità, chiamata Display Advertising, gli inserzionisti hanno la possibilità di far apparire i propri annunci anche sui siti web che fanno parte dei network di Google, sfruttando così i contenuti di interesse per gli utenti al fine di promuovere il proprio prodotto o servizio. Il posizionamento degli annunci è stabilito da un algoritmo che parte dalla keyword ricercata dall’utente su Google e tiene conto di molte altre variabili. L’algoritmo è stato creato in modo da proporre agli utenti gli annunci migliori e più pertinenti alla ricerca effettuata. In questo modo, oltre a dare un ottimo servizio agli utenti, invoglia le aziende che pubblicano annunci sul motore di ricerca Google ad investire maggiori somme di denaro su Google Adwords

LA NUOVA INTERFACCIA RESPONSIVE DI GOOGLE ADWORDS

 

Da metà del 2017 è disponibile una nuova versione, completamente rinnovata, dell’interfaccia di Google Adwords. Questa nuova interfaccia risulta essere molto migliorata sia in termini di velocità che in termini di facilità di uso generale. Ma cos’è cambiato ai fini di Campagne Adwords? In sostanza non molto se non la possibilità di interagire, attraverso un nuovo layout realizzato mediante codice responsive, con il pannello di gestione dell’advertising anche da device mobile.

 

Nuova Panoramica e Nuovo Menù di Navigazione AdWords

 

Rispetto alla versione precedente, si nota subito il cambiamento appena avviene l’accesso all’account. Informazioni e dati chiave di rendimento sono enfatizzati dall’utilizzo di colori e diagrammi a due dimensioni, sono facilmente leggibili e presentati in modo più coerente:

  • Grafico interattivo e personalizzabile fino a 4 metriche
  • Comportamenti sui diversi dispositivi (mobile, tablet, desktop)
  • Sintesi delle campagne
  • Variazioni del periodo valutato
  • Sintesi per orari del giorno

La navigazione all’interno dell’account e delle funzioni è stata spostata nella colonna di sinistra dove sono presenti:

  • L’elenco delle campagne, dove abbiamo la possibilità di “switchare” dalle Campagne Search e alle Campagne Display in modo immediato
  • L’elenco verticale di tutte le funzioni: Panoramica, Opportunità, Campagne, Gruppi di Annunci, Annunci ed Estensioni ecc.
  • La presenza delle voci Località, Pianificazione Annunci, Dispositivi, Aggiustamento Offerte Avanzato, Cronologia Modifiche

GOOGLE ADWORDS COME FUNZIONA

Guida Adwords: Scelta delle Keywords

Dopo aver creato un Account Google Adwords è possibile effettuare il Google AdWords Login ed accedere ad una dashboard dalla quale potranno essere create campagne pubblicitarie mirate verso utenti prestabiliti e con obiettivi di marketing quali brand awareness, lead generation oppure vendita. Google Adwords funziona attraverso la logica delle keywords. Ogni campagna pubblicitaria permette di raggiungere il proprio target di riferimento in modo ottimale e di ottenere un notevole risparmio sui costi, direzionando il proprio budget solo sui clienti interessati al tuo settore e ai tuoi servizi. Individuato il target, occorre individuare le keywords, efficaci ma non troppo competitive. Una Campagna AdWords efficace punta su delle keywords specifiche che sono il risultato di importanti ricerche di mercato e di diverse prove sul campo: ed è per questo motivo che conviene sempre rivolgersi ad un professionista (SEM Specialist), piuttosto che ricorrere al fai da te.

Guida Adwords: Google Adwords Keyword Planner 

Google Adwords Keyword Planner

Le keywords sono le parole chiave che vengono indicate per far scattare la pubblicazione degli annunci creati grazie a Google Adwords. Tramite il Google Adwords keyword tool,strumento di pianificazione delle parole chiave di Google Adwords, è possibile cercare idee per le parole chiave e per i gruppi di annunci, scoprire il possibile rendimento di un elenco di parole chiave e persino creare un nuovo elenco di parole chiave combinando tra loro vari elenchi di parole chiave. Il Google Adwords Keyword Tool è uno strumento AdWords gratuito che può aiutare anche a scegliere offerte e budget competitivi da utilizzare con le campagne. Ci sono diverse tipologie di parole chiave che possono essere inserite:

  • Corrispondenza generica La parola chiave viene inserita senza simboli speciali
  • Modificatore di corrispondenza generica La parola chiave viene inserita in questo modo: +parola chiave
  • Corrispondenza a frase La parola chiave viene inserita in questo modo: “parola chiave”
  • Corrispondenza esatta La parola chiave viene inserita in questo modo: [parola chiave]
  • Corrispondenza inversa La parola chiave viene inserita in questo modo: -parola chiave

 

 

Guida Adwords: Il Pay per Click (PPC) 

Stabilita la campagna e le keywords indicate, occorrerà decidere il prezzo che si è disposti a pagare a Google per ogni click ed il budget giornaliero. Il sistema di funzionamento degli annunci si basa prevalentemente sul Pay per Click (PPC). Il PPC  è una formula attraverso la quale ogni volta che un utente di Google clicca sull’annuncio pubblicitario, Google scala dal budget giornaliero la somma prestabilita, fino ad esaurimento budget. Il budget giornaliero è l’importo che viene impostato per ogni campagna pubblicitaria per specificare la somma media che si è disposti a spendere ogni giorno. Google Adwords pubblica gli annunci con la massima frequenza possibile finché il budget non si esaurisce. Generalmente, quando il budget si esaurisce, la pubblicazione degli annunci si interrompe per il resto della giornata. Dunque è fondamentale creare campagne che massimizzino il rapporto spesa/click, proprio per evitare un dispendio economico per keywords molto competitive. Inoltre, è possibile creare campagne pubblicitarie basate sul Cost per Mille Impression (CPM). In questo caso è possibile determinare un costo fisso per mille visualizzazioni dell’annuncio che è quindi indipendente dal numero di click ricevuti dallo stesso.

 

LE METRICHE DI FUNZIONAMENTO DI GOOGLE ADWORDS

Prima di iniziare a costruire una campagna Adwords, che sia una campagna sulla rete di Ricerca o sulla Rete Display, è indispensabile comprendere quelle metriche che saranno utili per capire al meglio se la nostra campagna pubblicitaria sta funzionando o meno:

Guida AdWords: Il CTR

Il Click Through Rate, più comunemente conosciuto con l’acronimo di CTR, è quella percentuale che rappresenta il rapporto tra i clic ed impressioni delle nostre parole chiave. Questa metrica è presente non solo accanto alle parole chiave scelte ma, ad esempio, anche accanto agli annunci di testo. Se ad esempio, una parola chiave del nostro elenco di parole ha ricevuto 10 clic e 1000 impressioni (il numero di volte che il vostro annuncio è stato visualizzato ma non cliccato), verrà effettuata la seguente formula:  10/1000 = 0.1. Una volta diviso, il CTR si presenta sotto forma di percentuale:  0.1 x 100 = 1%. Un elevato CTR aumenta il numero delle visite al sito (clic), ma aumenta il punteggio qualità e soprattutto riduce i costi per clic (CPC) quindi incide direttamente sui costi della campagna.

Come da regola, una buona campagna sulla rete di Ricerca dovrà includere un CTR almeno superiore all’1%, per mantenere un giusto equilibrio tra impressioni e clic, il che vorrebbe dire che il vostro annuncio si presenta effettivamente pertinente alle parole chiave inserite.

Per una campagna sulla rete Display il discorso è leggermente diverso. Non esiste una vera regola sul CTR, in quanto la maggior parte delle campagne Display si prestano per pubblicità di branding (al fine di fortificare il proprio marchio) e dunque per “apparire” il più possibile.

Il CTR è un elemento fondamentale per il calcolo del Punteggio di Qualità

 

Guida AdWords: METRICHE PER LA GESTIONE DEL BUDGET

CPC E CPA

Come sta funzionando l’account Adwords sulla gestione del Budget? C’è un vantaggio sulla spesa pubblicitaria?
Il CPC (Cost-per-click) è la somma spesa per ogni clic ed è una metrica molto importante perchè determina il successo finanziario delle campagne. Il CPC medio varia in base alla competitività dell’industria ed è qui che entra in gioco il CPA. Il CPA (Costo Per Acquisizione), stabilisce quanto occorre, in termini economici, per convertire un cliente. Questa metrica ti permette di verificare il budget speso per acquisire un visitatore. Si calcola dividendo il budget per il numero di conversioni. Quando il CPA è più alto del CPC vuol dire che non tutti coloro che hanno cliccato sull’annuncio hanno completato un’azione desiderata, cioè una conversione. Occorre monitorare entrambe le metriche in quanto sono fondamentali sia nel processo di ottimizzazione, sia per la determinazione del costo profittevole delle conversioni.

CONVERSION RATE E RITORNO SULL’INVESTIMENTO

Il CR (Conversion Rate): il tasso di conversione è il rapporto tra gli utenti che eseguono un’azione desiderata sulla pagina di destinazione e il numero di utenti totali che hanno cliccato sull’annuncio. Per conversione si intende un acquisto, una richiesta di contatto, un download di un catalogo o qualsiasi altra azione che si intende monitorare. Ottenere il massimo numero di conversioni al costo minore possibile sono l’obiettivo principale di ogni investimento Adwords. 

In Adwords il ROI (ritorno sull’investimento) può essere misurato monitorando le conversioni o semplicemente calcolandolo con la semplice formula: Ritorno sull’investimento = totali ricavi / totale spesa pubblicitaria

BUDGET GIORNALIERO E STRATEGIE DI  OFFERTA PER CAMPAGNE ADWORDS EFFICACI

La maggior parte delle campagne hanno budget giornalieri fissi ma questi spesso non sono adeguati: molto spesso accade che il budget giornaliero viene esaurito prima della fine della giornata oppure che venga speso solo una piccola parte. Quando il budget viene esaurito prima che la giornata finisca, la campagna “perde” quote, clic ed impressioni probabilmente a causa di offerte troppo elevate, oppure di clic non rilevanti. Viceversa, quando il budget giornaliero non viene speso interamente, è possibile che non si siano selezionate correttamente le nostre keywords oppure i nostri annunci possono risultare poco interessanti per essere cliccati.

AdWords dà la possibilità di effettuare diverse strategie di offerta appositamente pensate per vari tipi di campagne. A seconda delle reti a cui è indirizzata la campagna e se si è interessati ad ottenere clic, impressioni o conversioni, si può scegliere la strategia più adatta alle proprie esigenze. C’è una strategia di offerta adatta ad ogni tipo di  campagna ed obiettivi pubblicitari. Sapere esattamente che cosa ti aspetti dai tuoi annunci è molto importante per decidere l’offerta.  Ai fini dell’offerta si possono considerare diversi obiettivi:

• Se si desidera generare traffico verso il proprio sito web, la scelta ideale potrebbe essere quella incentrata sui clic. L’offerta basata sul costo per clic (CPC), manuale o automatica, potrebbe essere l’opzione più indicata per la campagna.
• Se si desidera aumentare la brand awareness e non generare traffico verso il sito web, la strategia ideale potrebbe essere quella di dare priorità alle impressioni.
• Si può utilizzare l’offerta basata sul costo per mille impressioni (CPM) per fare in modo che il proprio messaggio venga visualizzato dai clienti.
• Se si desidera che i clienti intraprendano un’azione diretta sul proprio sito e se utilizzi il monitoraggio delle conversioni, si dovrebbe dare priorità a queste ultime puntando su un’offerta basata sul costo per acquisizione (CPA).
• Se si vuole aumentare il numero delle visualizzazioni pubblicando annunci video, si può impostare l’offerta sul costo per visualizzazione (CPV) o quella basata su CPM.
• Se si pubblica un annuncio video e si vuole spingere sulla considerazione del proprio prodotto o del brand, si può utilizzare il costo per visualizzazione (CPV).

Guida AdWords: IL PUNTEGGIO DI QUALITÀ (Quality Score)

Il punteggio di qualità, o Quality Score, è una stima della qualità degli annunci, delle parole chiave e della pagina di destinazione. Annunci di qualità più elevata possono portare a prezzi più bassi ed a migliori posizioni di annunci. I componenti del punteggio di qualità (percentuale di clic prevista, pertinenza degli annunci ed esperienza sulla pagina di destinazione) vengono determinati ogni volta che la parola chiave corrisponde alla ricerca di un cliente. Il  punteggio di qualità è registrato su una scala 1-10. Più gli annunci e le pagine di destinazione sono pertinenti per l’utente, più è probabile  che si vedano quality score più elevati e si usufruisca di componenti del ranking dell’annuncio di qualità superiore, come una posizione più elevata o un CPC (costo per clic) più basso. Questo sta a significare che chiunque abbia un punteggio di qualità alto, spenderà meno per ogni clic.

 

Guida AdWords: Come Funziona L’ASTA di Google AdWords

Scopriamo, in questa guida Adwords, come avviene l’asta per ogni singola ricerca da parte dell’utente di una Focus keyword. L’asta avviene attraverso un processo automatico, svolto dall’algoritmo di google, dove avviene il prodotto tra il Quality Score della pagina in questione e l’offerta massima che si è disposti a pagare per aggiudicarsi un singolo clic. Guardiamo nello specifico:

Utente A    Quality score 8    Offerta massima 6 €       8 X 6= 48 Tot.

Utente B    Quality score 5    Offerta massima 8 €       5 X 8= 40 Tot.

Utente C    Quality score 4    Offerta massima 6 €       4 X 6= 24 Tot.

In questo caso l’utente A, anche se con un’offerta minore, si aggiudica l’asta poiché dispone di un quality score maggiore che gli permette così di ottenere un punteggio totale di 48, fornito dal prodotto tra punteggio di qualità ed offerta massima. Ma ciò non significa che pagherà 6 o 8€ questo singolo clic, bensì l’offerta minima che gli permetterà di ottenere un punteggio totale maggiore dell’offerta massima, ovvero 8€ dell’utente B. Per far sì che ciò accada, sostituiamo i 6€ offerti dall’utente A con 5,01€ che è l’offerta minima per superare il punteggio totale degli 8€ offerti dall’utente B. Quindi 5,1€ X  8 (Quality score) = 40,8 cioè il minimo indispensabile per superare il totale dell’offerta maggiore dell’utente B ovvero 8€ X 5 (Quality score) = 40 totale

LA PUBBLICITÀ SU GOOGLE ADWORDS

Guida Adwords: Cos’è la campagna Adwords

 

La Campagna di Google Adwords è un insieme di gruppi di annunci (annunci, parole chiave e offerte) che condividono un budget prestabilito, un targeting per località ed altre impostazioni. Le campagne vengono spesso utilizzate per organizzare le categorie di prodotti e servizi offerti. Queste sono le caratteristiche principali di una Campagna Google Adwords:

  • Possono essere create una o più campagne per ogni account
  • Ogni campagna è composta da uno o più gruppi di annunci
  • A livello di campagna possono essere selezionate varie impostazioni tra le quali budget, lingua, località, distribuzione per la Rete Google e altro.
  • Possono essere create campagne pubblicitarie distinte per pubblicare annunci in località diverse, con budget diversi, in lingua diversa e altro.

Guida Adwords: Tipi di Campagne Adwords

 

Esistono diverse tipologie di servizi pubblicitari che si possono utilizzare per creare Campagne Adwords:

– Campagne Google Search 

Caratterizzata da annunci sponsorizzati che compaiono nella pagina dei risultati di ricerca digitando una query  effettuata dall’utente. Google Search, dunque, permette a chi vuole fare pubblicità su Google, di pagare per far apparire il proprio annuncio quando viene digitata una specifica parola chiave. Altro fattore importante è quanto si è disposti a pagare per click, perchè Google Search funziona come un’asta influenzata dall’offerta e dalla qualità della keyword scelta. Gli annunci sono di carattere testuale e all’inserzionista viene offerta la possibilità di inserire titolo, descrizione e url a cui punta l’annuncio.

– Campagne Google Display 

Caratterizzata da banner o annunci testuali visualizzati su siti che offrono spazi pubblicitari, cioè gli annunci non appaiono all’interno delle pagine di ricerca Google, ma nei siti che aderiscono al network di pubblicità di Google. Per esempio, quando ci capita di guardare un prodotto su un sito e di ritrovare poi lo stesso prodotto pubblicizzato su un altro sito completamente estraneo. È Google a permettere che venga data la possibilità agli inserzionisti di specificare il tipo di di target che abbia determinate caratteristiche e l’annuncio da pubblicizzare. Inoltre, sulla rete display, è possibile intercettare gli utenti che hanno già visitato il tuo sito web con la funzione Remarketing (o retargeting), proponendo annunci specifici e mirati. Google Display non viene utilizzato per generare traffico sul proprio sito ma per sponsorizzare il proprio marchio ed avere grande vivibilità online.

– Campagne Google Shopping

Google Shopping


Google Shopping è considerata una promettente vetrina digitale ed è la risposta di Google ad Amazon. È uno strumento molto importante, 
si tratta di annunci che mostrano direttamente il prodotto in vendita su un e-commerce, con relativo prezzo e descrizione. Con questo, Google punta a riprendersi le ricerche legate all’acquisto dei prodotti online promettendo enormi benefici ad utenti ed inserzionisti. Gli inserzionisti che desiderano vendere online, non devono far altro che inserire tutte le schede informative su ogni prodotto ed indicare quanto sono disposti a pagare per ogni click ricevuto. Il sistema permetterà un veloce confronto delle offerte di quel preciso prodotto tra tutti gli inserzionisti. È sempre Google a decidere quali annunci far apparire per una determinata ricerca.

 

 

CREARE ANNUNCI E GRUPPI DI ANNUNCI CON GOOGLE ADWORDS

Guida Adwords: Cos’è un Gruppo di Annunci

Uno dei tre elementi cardine della campagna AdWords, insieme ad annunci e pagine di destinazione, è il Gruppo di AnnunciUn Gruppo di Annunci è un contenitore nel quale vengono inseriti degli annunci associati a un insieme di parole chiave.

  • Tutte le tue campagne sono costituite da uno o più gruppi di annunci.
  • I gruppi di annunci vanno utilizzati per organizzare gli annunci attorno a un tema comune. Ad esempio si dovrebbero creare gruppi di annunci distinti per ognuno dei tipi di prodotti o servizi offerti

 

Guida Adwords: Tipologie di Annunci 

Gli annunci sono i testi o immagini e testi insieme che gli utenti vedono una volta digitato su Google la parola chiave che è stata selezionata per fare scattare l’annuncio. Gli annunci che possono essere creati sono:

Annunci di Testo

Gli annunci di testo riguardano il prodotto/servizio che si vuole promuovere. Una delle regole base sta nel rispettare un certo numero di caratteri per riga. Sono composti da un titolo di 25 caratteri, una riga che contiene l’indirizzo del sito web pubblicizzato e due righe  di descrizione di 35 caratteri ognuna. Questi annunci vengono visualizzati sulle pagine del motore di ricerca di Google

annunci di testo adwords

 

Annunci Video Discovery

Questi appaiono nella colonnina a destra come video suggeriti o sulla home page di youtube o nei risultati di ricerca dello stesso.

Annuncio Bumper

È un video che viene riprodotto sempre prima, durante o dopo un video di YouTube o sulla Rete Display. In questo tipo di annuncio il video deve durare massimo 6 secondi ed esso non è skippable, ovvero, non puoi saltarlo una volta apparso. Qui Paghi ad impressioni, cioè in base al numero di volte in cui l’annuncio appare agli utenti.

Annunci Display

Gli annunci display sono banner o testi che e sono posizionati soltanto nella rete display di Google e non nelle pagine del motore di ricerca. Per gli annunci dedicati alle attività locali è possibile inserire anche il numero telefonico e indirizzo per contattare direttamente l’azienda o individuarla nelle mappe (utile soprattutto negli annunci indirizzati ai dispositivi mobili). Per garantire il massimo rispetto delle leggi internazionali e per salvaguardare la sicurezza degli utenti, ogni annuncio viene verificato secondo le norme redatte sui contenuti, sulla privacy e altri argomenti utili a promuovere un’esperienza per l’utente vantaggiosa. Su Google AdWords non è possibile pubblicizzare qualsiasi tipo di prodotto o servizio. Sono esclusi annunci che riguardano alcool e tabacchi, sesso e armi; infine sono vietati in assoluto tutti gli argomenti relativi ad attività o oggetti illegali. Esistono anche delle limitazioni in base alla nazione in cui si desidera pubblicare gli annunci.

Annunci Adwords Video ( Youtube ) 

Gli annunci video su youtube sono di tre tipi:

Annunci In-stream 

Ricordano molto la pubblicità tradizionale in tv: li visualizzi prima, durante o dopo i video di YouTube o su siti partner video e in app. Questo tipo di annuncio consente agli utenti, una volta iniziata la visualizzazione dell’annuncio, di saltarlo dopo 5 secondi.

Guida Adwords: Le Estensioni di Annunci

AdWords fornisce la possibilità di aggiungere al testo degli annunci tradizionali, alcune informazioni, chiamate Estensioni, che descrivano meglio il focus della campagna. Le estensioni più utilizzate sono:Estensioni Adwords

• App: per sponsorizzare la propria applicazione
• Chiamate: viene inserito il numero di telefono cliccabile
• Località: informazione che mostra l’indirizzo dell’attività
• Recensioni: vengono mostrate le recensioni dal web
• Sitelink: link cliccabili che rimandano al sito
• Callout: informazioni non cliccabili che arricchiscono l’annuncio

Durante la fase di pianificazione di una Campagna Adwords, è importantissimo tener presente il fattore dispositivo che negli ultimi anni ha assunto una notevole considerazione. Infatti, Google Adwords offre diverse funzionalità ad hoc per ottimizzare le campagne su mobile.

 

GOOGLE ADWORDS EXPRESS

Google Adwords Express è una soluzione pubblicitaria completamente automatizzata che facilita la creazione e la pubblicazione degli annunci. Pensata soprattutto per le piccole imprese commerciali locali e i nuovi inserzionisti. Adwords Express crea ed ottimizza  per te  diversi tipi di annunci. I tuoi annunci vengono pubblicati automaticamente su Google, Google Maps e su tutti i siti web partner, su desktop e dispositivi mobili. Non è necessario disporre di un sito web, né dedicare molto tempo alla gestione delle campagne pubblicitarie.

Basta scrivere un annuncio per la tua attività, stabilirne il budget, selezionare il prodotto/servizio che offri ed il sistema genererà un elenco di frasi di ricerca correlate. Volendo, è possibile inserire anche il numero di telefono e l’indirizzo dell’attività. Dopo ciò, AdWords Express gestirà i tuoi annunci automaticamente senza eseguire continue operazioni di manutenzione. 

Quando l’utente cerca il prodotto o servizio associato alle frasi di ricerca inserite su Google, il tuo annuncio è idoneo a comparire sopra o sotto i risultati di ricerca. Su Google Maps invece può essere visibile direttamente sulla mappa oppure sotto i risultati di ricerca. Paghi solo quando un utente fa clic sul tuo annuncio. Inoltre, esiste la possibilità di poter modificare o disattivare il tuo annuncio, in qualunque momento, accedendo al proprio Account Adwords Express.

 

I VANTAGGI DELLA PUBBLICITÀ SU GOOGLE ADWORDS

Flessibilità

  • Flessibilità di budget e metodo di pubblicazione  Ad ogni campagna creata può essere assegnato un budget giornaliero che può essere modificato in qualsiasi momento. Questo budget può essere distribuito in un lasso di tempo determinato in 2 modi ovvero: standard dove il budget viene distribuito nel tempo in modo uniforme, accelerato  invece il budget viene speso nel minor tempo possibile di conseguenza tende ad esaurirsi più velocemente. Una volta raggiunta la soglia massima Google Adwords sospende la pubblicazione degli annunci. Questo permette quindi di avere un controllo totale del budget.
  • Rapidità d’implementazione della campagna Le campagne sono molto semplici e veloci da creare. Basterà assegnare un budget alla campagna e creare dei gruppi di annunci nei quali saranno inseriti gli annunci che verranno attivati dalle keyword che andremo a segnalare.
  • Possibilità di modifica in tempo reale La modifiche sono immediate. Per questo si possono fare test, capire in tempo reale cosa succede e apportare eventuali modifiche per un’ottimizzazione continua delle campagne.
  • Nessun limite minimo di durata Non esiste un limite di durate di una Campagna Google Adwords. L’unico blocco alle campagne si ha quando si raggiunge la soglia del budget stabilito.

 

Efficienza

  • Pagate solo se ricevete click Grazie al sistema Pay per Click (PPC) si andrà a pagare solo se un utente clicca effettivamente sull’annuncio.
  • Tracciate in tempo reale i risultati Grazie ai Rapporti di Google Adwords  possono essere verificate tutte le metriche delle campagne e misurare il ritorno dell’investimento (ROI). Google Adwords può essere inoltre collegato a Google Analytics per avere un controllo ancora maggiore sulla campagna.
  • Tutte le volte che appare il vostro annuncio è pubblicità gratuita Grazie al sistema di pagamento basato sul PPC si avrà una pubblicità gratuita ogni volta che l’annuncio sarà pubblicato e non riceverà click.  

 

Copertura

  • Raggiungere l’85% degli Utenti Internet in Italia Essendo Google il motore di ricerca più utilizzato in Italia, si avrà la possibilità di raggiungere la quasi totalità degli utenti internet italiani.
  • Possibilità di Pianificare le campagne a livello locale Si avrà la possibilità di pianificare le campagne con Google Adwords a livello locale. E quindi indirizzare gli annunci solo ad utenti di una specifica nazione, regione, città.

Tempismo

  • Gli annunci sono visualizzati da utenti qualificati La pubblicazione degli annunci avviene nel momento in cui un utente effettua una ricerca su Google. Per questo l’annuncio viene proposto ad un utente che ha dimostrato un interesse verso il proprio prodotto/servizio. Da qui l’importanza della scrittura dell’annuncio che deve contenere il messaggio giusto.

Digital Coach ti dà la possibilità di diventare un professionista del Digital Marketing e di Adwords. Per approfondire la conoscenza di Google Adwords ti consigliamo, dopo aver letto questa Guida Adwords, di frequentare il corso AdWords per ottenere la tanto richiesta e prestigiosa Google AdWords Certification e diventare, così, un AdWords Specialist. Potresti prendere in considerazione anche il  Corso SEM Specialist oppure il  il nostro Corso Web Marketing. Inoltre, se desideri avere una conoscenza approfondita del mondo Digitale ti consigliamo di prendere in considerazione uno dei nostri Master:

Se sei invece interessato a scoprire e valutare al meglio il lavoro che stai facendo con Google Adwords ti consigliamo di partecipare al nostro Corso Analytics oppure per entrare più nel dettaglio della professione puoi partecipare al nostro Corso Web Analytics Advanced.  

 

 CONTATTACI

 

  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (13 )
  • Vota!


[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]